INGENIO » » Pubblicata la nuova zonizzazione SISMICA in Lombardia
Pubblicata la nuova zonizzazione SISMICA in Lombardia
24/07/2014

La GIUNTA REGIONALE della LOMBARDIA ha pubblicato nel Bollettino Ufficiale (Serie Ordinaria n. 29 - Mercoledì 16 luglio 2014) l'aggiornamento delle zone sismiche in Regione Lombardia

La Giunta regionale ha richiamando una serie di provvedimenti tra cui:

  • l’ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri 28 aprile 2006, n.  3519 «Criteri generali per l’identificazione delle zone sismiche e per la formazione e l’aggiornamento degli elenchi delle medesime zone» con la quale, tra l’altro, è stata fornita la mappa di pericolosità sismica di riferimento, a scala nazionale e sono state definite, come riportate, in particolare, nell’Allegato A, precise indicazioni alle Regioni sulla possibilità di «discretizzazione» della mappa di pericolosità sismica di riferimento, rispetto ai confini comunali;
  • e il decreto del Ministero delle Infrastrutture 14 gennaio 2008, con il quale sono state approvate le nuove norme tecniche per le costruzioni (in seguito, per brevità: NTC08), contenenti i principi generali per la redazione dei progetti, per l’esecuzione ed il collaudo delle costruzioni, nonché i criteri generali di sicurezza a tutela della pubblica incolumità;
  • e la la propria deliberazione 30 novembre 2011, n. 2616 «Citeri ed indirizzi per la definizione della componente geologica, idrogeologica e sismica del Piano di Governo del Territorio, in attuazione dell’art. 57, comma 1, della l.r. 11 marzo 2005, n.  12» e, in particolare, l’Allegato 5, contenente le linee guida per la definizione della vulnerabilità e della pericolosità sismica a livello comunale; 

ha approvato la «Nuova zonazione sismica regionale» e lo ha fatto per chè ha ritenuto necessario provvedere all’armonizzazione territoriale delle zone sismiche mediante l’utilizzo dei parametri fisici (NTC08) di riferimento per l’attuale progettazione antisismicaalla determinazione di un livello di classificazione sismica maggiormente cautelativo rispetto a quello vigente, all’aggiornamento della classificazione del territorio lombardo, anche in funzione del riordino delle disposizioni della normativa regionale in materia di vigilanza e controllo sulle costruzioni in Zona sismica;

La GIunta ha ritenuto la nuova classificazione coerente con le specificità del territorio lombardo, anche in considerazione della presenza di aree fortemente antropizzate e del patrimonio storico esistente, nonché con la classificazione
delle Regioni confinanti. Inoltre si è evidenziato che la nuova classificazione, sebbene non interferisca nella determinazione dell’azione sismica in sede progettuale, costituisce, comunque, elemento di riferimento tecnico-amministrativo per la stima delle aree territoriali graduate per pericolosità sismica.
 
 
Orai Comuni riclassificati dovranno aggiornare la componente sismica degli studi geologici di supporto agli strumenti urbanistici, secondo le disposizioni di cui ai vigenti Criteri attuativi dell’art. 57 della l.r. 12/2005, in occasione della revisione periodica del Documento di Piano»;
 
La nuova zonazione diventerà obbligatoria il novantesimo giorno successivo a quello della di pubblicazione (16 luglio 2014).

 

LINK al provvedimento contenente anche l'elenco dei comuni e la relativa classificazione sismica
 
 
 

 

Articolo letto: 1850 volte
Eventi in Primo Piano
Dagli Ordini
Tecnopiemonte
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter
Scarica L'APP di Ingenio