INGENIO » INGENIO n.36 » Efficienza energetica: nuove regole per i SISTEMI RADIANTI da ottobre 2015
Efficienza energetica: nuove regole per i SISTEMI RADIANTI da ottobre 2015
18/09/2015
Clara Peretti

Dal 1° ottobre 2015 più efficienza energetica per gli edifici: novità per sistemi radianti a bassa differenza di temperatura

Sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiale i tre decreti nazionali che contengono le nuove regole sull'efficienza energetica in edilizia. I decreti aggiornano i vecchi D.Lgs 192/2005 e 311/2006, che assieme ai loro Decreti Attuativi definivano il quadro nazionale in materia di certificazione energetica degli edifici. Per i sistemi radianti le novità sono diverse, queste vengono descritte di seguito nell’articolo.

I tre decreti datati 26 giugno 2015, pubblicati in Gazzetta Ufficiale il 15 luglio 2015 e in vigore dal 1 ottobre 2015 riguardano i seguenti temi:
- Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici
- Schemi e modalità di riferimento per la compilazione della relazione tecnica di progetto ai fini dell’applicazione delle prescrizioni e dei requisiti minimi di prestazione energetica negli edifici
- Applicazione delle metodologie di calcolo delle prestazioni energetiche e definizione delle prescrizioni e dei requisiti minimi degli edifici

Le maggiori novità riguardanti i sistemi radianti sono contenute all’interno del decreto “Requisiti minimi” sono descritte di seguito:

  •  Altezze minime locali: deroga di 10 cm per edifici ristrutturati e riqualificati

Come riportato in Figura 1 nell’estratto del decreto, un’importante novità è la possibilità di derogare nell’altezza minima degli edifici in caso di installazione di sistemi radianti a pavimento e a soffitto. Tale indicazione premia infatti l’efficienza e favorisce le riqualificazioni degli interni fino ad oggi vincolate a causa delle prescrizioni del D.M. 5 luglio 1975.
Installando quindi un sistema radiante l’altezza minima non sarà più 2.7 metri, ma 2.6 metri.



Figura 1. Estratto DECRETO 26 giugno 2015. Applicazione delle metodologie di calcolo delle prestazioni energetiche e definizione delle prescrizioni e dei requisiti minimi degli edifici.

Nell'articolo completo, le altre novità su:

- LE TRASMITTANZE
- GLI IMPIANTI
 

Articolo letto: 9662 volte
Eventi in Primo Piano
Dagli Ordini
Stadata 3muri
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter
Scarica L'APP di Ingenio