INGENIO » INGENIO n.47 » I pavimenti radianti e l’utilizzo delle lastre in fibra di gesso
I pavimenti radianti e l’utilizzo delle lastre in fibra di gesso
29/07/2016
Clara Peretti

Le lastre in fibra di gesso possono essere utilizzate a secco per i sistemi radianti a pavimento. Due sono le tipologie di posa: utilizzo delle lastre sopra la tubazione e utilizzo delle lastre fresate (sotto la tubazione).

1. Lastre in gesso-fibra sopra le tubazioni

Presentano spessori ridotti rispetto al massetto tradizionale (fino a 18 mm). Si prestano a essere impiegati sopra l’impianto a pavimento a secco nei casi in cui è importante ridurre il peso specifico del pacchetto (solai o soppalchi in legno).
La fibra di gesso è un materiale costituito da una miscela omogenea di gesso e cellulosa. L’impasto viene addizionato con acqua e compresso ad alta pressione, in modo da formare lastre resistenti. Una volta pronte, le lastre vengono essiccate e tagliate nei vari formati.


Figura 1. Impianto radiante con lastra a secco (Fonte: KNAUF)

La posa di tali elementi avviene seguendo le fasi di seguito descritte:

  1. Verifica della planarità della superficie: il sottofondo a secco deve gravare su tutta la superficie.
  2. La lastra deve essere tagliata con la sega circolare o con il seghetto alternativo prestando attenzione al tipo di lama da usare.
  3. Le lastre vengono normalmente incollate sul loro bordo battentato e fissate con viti o graffe. Nella posa delle lastre in fibra di gesso bisogna avere cura di rispettare giunti di dilatazione e striscia perimetrale.
  4. Prima di procedere alla posa del rivestimento è necessario attendere circa 24 ore. Le tipologie di rivestimento applicabili sono di seguito descritte.

- Moquette, PVC e rivestimenti sottili
Prima della posa di moquette si raccomanda l’applicazione di uno strato di fondo. Nel caso di rivestimenti elastici sottili (PVC, linoleum) è necessaria la stesura di un livellante su tutta la superficie.

- Piastrelle
Sono consigliati adesivi a base cementizia addittivati con resine, adesivi in dispersione o adesivi bicomponente a base resine adatti per lastre in gesso. Per la posa di piastrelle in ceramica, pietra naturale si consiglia una misura massima di 33x33 cm fino ad arrivare a 40x40 cm nel caso di piastrelle in cotto. Per tutti questi materiali si consiglia il trattamento
del supporto con adesivi sigillanti.

- Parquet e laminato

Parquet e laminato possono essere posati in modo flottante senza bisogno di alcuna finitura del supporto. Parquet prefiniti a più strati o parquet a mosaico possono essere posati su
sottofondi a secco con incollaggio su tutta la superficie. Per pavimenti in parquet incollati si deve preparare adeguatamente il supporto e usare adesivi adatti per lastre in gesso.

2. Lastre in gesso-fibra fresate

Il è un sistema di radiante a pavimento è ottenuto fresando il supporto alla pavimentazione in modo da poter inserire la tubazione nelle gole di fresatura così create. È ideale per tutti quei casi che necessitano di una posa che si integri perfettamente nell'ambiente. Si adatta a particolari esigenze progettuali dove non vi è possibilità di installazione di un impianto di riscaldamento tradizionale ad alto spessore.
Il sistema può essere realizzato su lastra in gesso-fibra, purché siano verificati i seguenti prerequisiti: sotto la lastra deve essere presente un pannello isolante (in uno strato o più strati sovrapposti) con resistenza termica maggiore o uguale al valore prescritto dalla normativa UNI EN 1264-4.


Sistema radiante a pavimento fresato. (Fonte: Eurotherm)
 

Articolo letto: 6002 volte
Eventi in Primo Piano
Dagli Ordini
STACEC
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter
Scarica L'APP di Ingenio