INGENIO » » Sistemi radianti TABS: attivazione termica della massa
Sistemi radianti TABS: attivazione termica della massa
13/09/2017
Clara Peretti

 
Applicazioni TABS (Fonte: Rehau - a sinistra e Uponor - a destra)

Introduzione
I sistemi con solai termoattivi (o ad attivazione termica della massa) sono generalmente definiti TABS (Thermo-Active Building Systems) e rappresentano uno standard nel mercato dell’Europa centrale per il raffrescamento e il riscaldamento degli ambienti. Sono sistemi in utilizzo da diversi anni, tuttavia la loro applicazione è più diffusa nel nord Europa che in Italia.
Tale tecnologia, utilizzata per il raffrescamento e il riscaldamento degli edifici si sta diffondendo in Europa centrale, principalmente Germania, Austria, Svizzera e Olanda. Il nome TABS - Thermo-Active Building Systems descrive la principale caratteristica di funzionamento: sono infatti sistemi radianti che sfruttano l'inerzia termica della struttura edilizia.
Le prime applicazioni di sistemi TABS risalgono ai primi anni novanta in Svizzera; l'elevata inerzia termica caratterizzante i solai di calcestruzzo interposti tra un piano e l'altro veniva sfruttata al fine di provvedere sia al raffrescamento che al riscaldamento di edifici multipiano, generalmente del terziario.
Esempi di edifici nei quali sono installati i TABS sono le biblioteche, università e scuole, edifici per uffici e, in generale, edifici con medesime destinazioni d'uso nei diversi piani.

Le tipologie di TABS
Diverse sono le tipologie di TABS, alcune di queste sono descritte a livello normativo, alcune sono tipologie disponibili in commercio altre infine sono sistemi adattati a tipologie costruttive particolari. Di seguito queste vengono descritte.
La prima tipologia riportata nella norma UNI EN ISO 11855-4 consiste nell'alloggiamento delle tubazioni all'interno del solaio in calcestruzzo armato (Figura 1). Le superfici attive sono due: il soffitto e il pavimento.

 

Figura 1. Tipologia 1 TABS (Fonte: UNI EN ISO 11855-4) - Legenda: 1 calcestruzzo, 2 calcestruzzo rinforzato,Regione conduttiva: Materiale 1 e Materiale 2, Numero di superfici attive: 2

Nella seconda tipologia riportata nelle norma UNI EN ISO 11855-4 le tubazioni sono inserito nel calcestruzzo armato sopra il quale vi è un'intercapedine di aria. La strato superiore è costituito da legno (Figura 2).In questo caso la superficie attiva è solamente una, ovvero il soffitto dell'ambiente sottostante il solaio termoattivo.

Figura 2. Tipologia 2 TABS (Fonte: UNI EN ISO 11855-4), - Legenda: 1 legno, 2 aria, 3 calcestruzzo rinforzato, Regione conduttiva: 3 Materiali, Numero di superfici attive: 1

Nella terza tipologia secondo UNI EN ISO 11855-4 vi è un'ulteriore strato costituito da un materiale isolante. Anche in questo caso la superficie attiva è una sola.

Figura 3. Tipologia 3 TABS (Fonte: UNI EN ISO 11855-4), - Legenda: 1 legno, 2 calcestruzzo, 3 lana di vetro, 4 calcestruzzo rinforzato. Regione conduttiva: 4 Materiali, Numero di superfici attive: 1

Tra i sistemi proposti a livello europeo vi sono diverse tipologie. Queste sono descritte di seguito.


TABS con tubazioni inserite nella parte centrale del solaio (soletta in calcestruzzo armata), copertura con massetto e pavimentazione (Fonte: Rehau).


TABS con tubazioni inserite nella parte centrale del solaio (soletta in calcestruzzo armata) (Fonte: Uponor).


TABS con tubazioni inserite nella parte centrale del solaio (soletta in calcestruzzo armata), pavimentazione sopraelevata (Fonte: Rehau).


4TABS con tubazioni inserite nella parte centrale del solaio (soletta in calcestruzzo armata), isolamento acustico (3 cm), massetto e pavimentazione (Fonte: Rehau).


TABS con tubazioni inserite nella parte centrale- bassa del solaio (soletta in calcestruzzo armata), isolamento acustico (3 cm), massetto e pavimentazione (Fonte: Rehau).


TABS con tubazioni inserite nella parte bassa del solaio (soletta in calcestruzzo armata), isolamento acustico (3 cm), massetto e pavimentazione (Fonte: Rehau).


TABS con tubazioni inserite nella parte centrale-bassa del solaio (soletta in calcestruzzo armata), (Fonte: Uponor).


TABS con tubazioni inserite nella lastre predalle. Tra un traliccio e l’altro viene collocata la tubazione, sulla quale viene poi sovrapposto il materiale isolante di alleggerimento. Il sistema viene poi coperto da una gettata di calcestruzzo.

TABS composto da una lamiera grecata sopra la quale viene collocata una rete elettrosaldata. A quest’ultima sono poi vincolate tramite clips le tubazioni in materiale plastico. 

Nella seconda parte l'articolo tratta del funzionamento e dimensionamento dei TABS e della norma sui TABS:UNI EN ISO 11855-4
(...continua...) 

Articolo letto: 1808 volte
Eventi in Primo Piano
Dagli Ordini
STACEC
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter
Scarica L'APP di Ingenio