INGENIO » Elenco News » CLIMATHON LECCE: Un'idea per salvare il futuro delle coste. Ecco i vincitori
CLIMATHON LECCE: Un'idea per salvare il futuro delle coste. Ecco i vincitori
del 29/10/2017

LECCE, 28.10.17 - Collegamento delle marine leccesi con la costa e l'entroterra, spostamento della pressione del litorale verso l'interno, condivisione della responsabilità della gestione integrata della costa. Questi i punti principali della proposta dal titolo LinkShiftShare, vincitrice della Climathon di Lecce 2017, realizzata da Chiara De Rinaldis, Giuseppe Scandone, Federico Paperi, Michele Perrotti, Nunzio Luciano Fazio.

Al termine della maratona di 24ore che ha visto impegnati i 26 partecipanti, la giuria ha incoronato la proposta del gruppo che mira realizzare una gestione integrata all'interno della fascia costiera  dei flussi veicolari, degli accessi al mare, dell'ambiente naturale retrodunale e delle attività tipica dei luoghi.

Nata su iniziativa della Fondazione CMCC in collaborazione con il Comune di Lecce, la Climathon di Lecce si è conclusa con la presentazione delle sei idee elaborate dai partecipanti e che saranno ora tutte all'attenzione dell'amministrazione comunale nell'ambito della rigenerazione urbana, con un focus particolare sulle marine leccesi e sullo sviluppo sostenibile del territorio.

Laura Panzera, Direttore esecutivo della Fondazione CMCC, ha definito le giornate: "appassionanti e ricche di contenuti". "La Fondazione CMCC  - ha spiegato Laura Panzera - ha lavorato a questo evento con l'obiettivo di far incontrare attori del territorio che potessero contribuire a trovare soluzioni su un tema molto concreto e di grande interesse per le future prospettive di Lecce. Nel corso dei due giorni sono state definite 6 proposte per combattere l'erosione costiera. Da queste proposte è emerso chiaramente come un problema complesso come quello dei cambiamenti climatici si possa trasformare in un'opportunità di sviluppo tecnologico, metodologico economico e culturale per il territorio. Combattere l'erosione costiera è certamente una sfida difficile e di lungo periodo, ma è anche una sfida che ci chiede di dedicare attenzione alle potenzialità che sono contenute dentro la ricerca di soluzioni concrete: nuove professionalità nel mondo della ricerca avanzata e nella ricerca applicata, necessità di innovazione con le competenze e la creativa necessarie a crearla, capacità di valorizzare e applicare queste nuove soluzioni, possibilità di salvaguardare l'ambiente in maniera che la società e l'economia del territorio ne possano beneficiare. Tutto questo è stato Climathon a Lecce e noi siamo contenti di aver innescato questa iniziativa con il contributo dei nostri partner".

"L'idea che sta alla base della Climathon è straordinaria. Gruppi di ricercatori, professionisti e pensatori che lavorano insieme intorno a un tema e cercano soluzioni percorribili è un approccio innovativo e molto stimolante – spiega Patrizia Guida, Assessore Europa 2020 Comune di Lecce. "Questo approccio l'abbiamo utilizzato anche noi organizzatori dell'evento,  che ha coinvolto gli assessorati a Europa 2020, all'urbanistica e l'assessorato all'innovazione, insieme alla Fondazione CMCC, in un sinergico brainstorming in cui ognuno di noi ha messo a disposizione dell'altro le proprie competenze". "Vorrei poi sottolineare – continua l'Ass. Patrizia Guida  – come le proposte emerse dall'evento rappresentino un valore concreto per l'intera comunità, un valore che l'Amministrazione comunale si impegna a tenere in considerazione nell'ambito più ampio della rigenerazione urbana che è il contesto dentro il quale è stato definito il tema, l'erosione costiera e le marine di Lecce, e dentro il quale le proposte della Climathon continueranno a trovare attenzione da parte del Comune di Lecce".

La Climathon è stata realizzata con la collaborazione del progetto Start, il progetto di ricerca industriale che ha messo a disposizione dei partecipanti il portale web-gis che offre servizi basati su dati previsionali, osservativi e indicatori caratteristici di fenomeni quali erosione costiera, inondazione della fascia litoranea e scenari di cambiamento climatico. "Il carattere innovativo di START – ha spiegato Palmalisa Marra di Links MT ente capofila del progetto, si fonda sull'integrazione di discipline e competenze estremamente diversificate, dall'oceanografia operativa alla geomorfologia, a vari settori dell'ingegneria civile, portuale e informatica. Questo approccio multidisciplinare ha consentito di sviluppare una catena operativa in grado di produrre dati ad alta e altissima risoluzione (osservazioni, previsioni di stato del mare, indicatori di eventi estremi) e di trasformarli in servizi per la cognizione dell'ambiente costiero". "Il principale risultato di START - ha concluso Marra – è un sistema di supporto alle decisioni degli utenti preposti alle operazioni di monitoraggio e pianificazione costiera e portuale (Guardia Costiera, Autorità portuali, comuni costieri, etc) per la consultazione di un ricco catalogo di dati relativi alle coste pugliesi e di servizi fruibili in modalità multi-canale (web e mobile)".

Il Premio
Il gruppo vincitore avrà la possibilità di visitare la sede della Fondazione Renzo Piano a Genova e di partecipare all’edizione 2017 de “I dialoghi” con Renzo Piano, una conversazione sull’arte e la tecnica del costruire, un’occasione che consente a tutti di viaggiare attraverso i progetti e l’esperienza di quasi cinquant’anni di attività.
L’idea vincitrice sarà inoltre presentata  durante l’evento dedicato al Climathon organizzato da Climate-KIC Italy il 9 Novembre a Rimini presso Ecomondo, la fiera leader della green e circular economy nell’area euro-mediterranea.

La giuria
Prof. Angelo Corallo - Università del Salento
Ing. Archt. Paolo Colonna - RPBW - Renzo Piano Building Workshop
Archt. Rita Miglietta - Assessore alle Politiche urbanistiche e strategiche
Dr. Giovanni Sylos Labini - Planetek Italia
Prof. Angelo Tursi - Università degli studi di Bari
Prof. Luisa Torsi - Università degli studi Bari
Dr. Laura Panzera - Direttore esecutivo, Fondazione CMCC
Prof. Giovanni Zurlini - Università del Salento

Gli organizzatori
Climathon Lecce è un evento organizzato dalla Fondazione CMCC e il  Comune di Lecce, nell’ambito del progetto Rigenerazione Urbana Lecce, in collaborazione con Conversazioni sul Futuro e con START, progetto di ricerca industriale finanziato dalla Regione Puglia nell'ambito del Programma "Aiuti a Sostegno Cluster Tecnologici Regionali", che ha l’obiettivo di migliorare la conoscenza dell'ambiente costiero attraverso l'integrazione dei sistemi di osservazione in tempo reale e modellistica operativa. L'evento è organizzato con il supporto di Molo12 e Officine Cantelmo. Le Climathon di tutto il mondo sono una iniziativa di Climate-KIC, la più grande partnership europea tra enti pubblici e privati che il 27 ottobre unisce le sfide delle città di tutto il mondo di fronte ai cambiamenti climatici e le persone che hanno la passione e le abilità per risolverle.

Maggiori informazioni sulla Climathon - clicca qui

Notizia letta: 660 volte
di Redazione INGENIO
Torna alla Lista News »
Eventi in Primo Piano
Dagli Ordini
Isotex blocchi e solai in legno cemento
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter
Scarica L'APP di Ingenio