INGENIO » Elenco News » COLLABORATIVE DESIGN
COLLABORATIVE DESIGN
del 07/11/2017

Lombardini22 e Cibic Workshop: fianco a fianco per affrontare nuove sfide


Lombardini22 e Cibic Workshop si affiancano, integrando i rispettivi punti di forza per affrontare le sfide progettuali con uno sguardo ancora più ampio, con un processo ancora più competente, ricco e creativo.
L’obiettivo è creare una collaborazione di grande valore per entrambi i brand – che mantengono la propria identità – e per i committenti.

Il futuro del mondo si costruisce lavorando insieme, per il bene comune. Procedere soli è un concetto vecchio. Unire le forze è l’unico modello per un’integrazione di successo”                                                                                                                                                                                                      Aldo Cibic, Fondatore di Cibic Workshop 

Siamo sempre accoglienti e aperti al cambiamento: con CW integriamo valori complementari ed esperienze diverse. Ma questo non è sufficiente al successo: l’integrazione deve essere basata su principi condivisi. E con Aldo Cibic abbiamo molto in comune”
                             Franco Guidi, Partner e AD Lombardini22


Lombardini22 nasce nel 2007 grazie all’iniziativa di sei professionisti specializzati con background e competenze differenti, ma accomunati dalla stessa visione del lavoro e dagli stessi valori di rispetto, stima e attenzione per il cliente. Oggi il Gruppo è guidato da sette soci all’insegna della qualità progettuale e della relazione tra le persone: i collaboratori, il cliente, gli specialisti, i fornitori, gli alleati di volta in volta più indicati per raggiungere il risultato ottimale, in una logica di partnership e di supporto reciproco.
In dieci anni di attività, Lombardini22 ha conquistato un ruolo di leader nello scenario italiano dell’architettura e dell’ingegneria, ospita più di 180 persone e si conferma al 3° posto nella classifica italiana delle società di architettura in base al fatturato.
Opera a livello internazionale attraverso cinque brand: L22, brand dedicato all’architettura e all’ingegneria, con le business unit Urban & Building, Retail ed Engineering & Sustainability; DEGW, leader nella consulenza strategica sui modi di lavorare e sull’interazione fra spazio fisico e performance aziendale; FUD Brand Making Factory, dedicato al Physical Branding e al Communication Design; CAP DC dedicato ai Data Center ed Eclettico per i progetti di ospitalità.

Aldo Cibic nasce a Schio (VI) nel 1955, e si avvicina al mondo del design da autodidatta. Nel 1977 incontra a Milano Ettore Sottsass. Diventa socio della Sottsass Associati, e nel 1981 è fra i fondatori di Memphis, collettivo che segnerà un passaggio epocale nell’universo del design e dell’architettura.
Innovatore per vocazione, lontano da etichette di genere e forzature stilistiche, Cibic adotta da subito “la sperimentazione come prassi”. Alla fine degli anni Ottanta fonda lo studio Cibic, e nel 1991 lancia “Standard”, la sua prima collezione autoprodotta. Nello stesso periodo diventa docente presso la Domus Academy e avvia l’attività di ricerca con le scuole, inaugurando l’idea di un “design dei servizi”. Progetti come “The Solid Side” (1995) e “New Stories New Design” (2002) incoraggiano una relazione dinamica fra l’uomo e lo spazio e propongono una modalità originale di progettazione dei luoghi rispetto alle dinamiche sociali. Con la stessa vocazione “Microrealities” (2004) e “Rethinking Happiness” (2010), entrambi presentati alla Biennale di Architettura di Venezia, che inventano storie contemporanee volte a moltiplicare le occasioni di incontro, scambio e condivisione nella vita collettiva.
Nel 1989 fonda lo studio Cibic & Partners; nel 2010 viene avviato il Cibicworkshop, al contempo studio di progettazione e centro multidisciplinare di ricerca, che si dedica all’elaborazione di tipologie progettuali alternative e sostenibili, rivolte alla valorizzazione del territorio e alla definizione di una nuova coscienza culturale, emotiva ed ambientale dello spazio pubblico. Aldo Cibic svolge attività accademica presso il Politecnico di Milano, lo IUAV di Venezia e la Domus Academy, ed è professore onorario alla Tongji University di Shanghai.

Cosa succede 
CW e Lombardini22 hanno identità, strutture e profili di mercato diversi. Ciò che li accomuna è il metodo con cui sviluppano i progetti e i valori – comuni e complementari – che da sempre animano il loro modo di affrontare il mercato: la ricerca dell’innovazione e dello sviluppo, l’ampliamento dello sguardo progettuale, la qualità del lavoro, dell’architettura e delle relazioni professionali, la soddisfazione dei clienti attraverso soluzioni innovative. Condividono la stessa attenzione alla cultura, all’arte e alle giovani generazioni. Partendo da questa base valoriale comune hanno scelto di costruire un’alleanza, iniziando un percorso professionale per integrare i rispettivi punti di forza, moltiplicandone il valore. 

Come funziona
Il tutto si concretizza nella condivisione del luogo di lavoro: il team di CW avrà un proprio spazio identitario all’interno di Lombardini22. Una vicinanza, fisica oltre che professionale, per promuovere la collaborazione e la contaminazione reciproca di conoscenze e competenze, appartenenti a discipline diverse  dell’architettura e del design. Una vicinanza che offre la possibilità di integrare e approfondire due processi distinti in un unico ampio percorso progettuale. L’organizzazione strutturata e l’elevata capacità di esecuzione e delivery di Lombardini22 potranno permettere a CW di seguire progetti di ogni dimensione e complessità, in tutte le fasi della catena del valore. L’expertise autoriale di CW nella fase di concept potrà arricchire i progetti di Lombardini22. Le due realtà si supporteranno vicendevolmente per sviluppare nuovi business e affrontare nuove sfide.
Inoltre, la presenza dell’architetto autore Aldo Cibic, con la sua profondità di pensiero e la sua esperienza personale, sarà fonte di ispirazione e formazione per i giovani architetti del “vivaio” di Lombardini22.

Sviluppo internazionale
CW sta aprendo la sua sede a San Francisco, per essere presente e protagonista negli Stati Uniti e nel Nord America partendo da una delle zone a più alto tasso di innovazione e cambiamento del mondo. 
È una chiara opportunità per testare anche lì le potenzialità di questa alleanza. 
La vasta rete tessuta da Aldo Cibic è densa di numerose possibilità di collaborazione. Da subito, consentirà a entrambe le realtà di sviluppare sia progetti di grandi dimensioni sia di piccola scala. 
Lombardini22 sta definendo una strategia di crescita in Europa: la partnership con CW consentirà la collaborazione anche su questo versante.
Nel complesso, entrambe le parti si stanno muovendo verso uno sviluppo internazionale strutturato, in cui la partnership sarà valore aggiunto ed elemento di supporto e spinta a questa attività. 

Notizia letta: 557 volte
di Lombardini22
Articoli Collegati
News Collegate
Torna alla Lista News »
Eventi in Primo Piano
Dagli Ordini
Isotex blocchi e solai in legno cemento
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter
Scarica L'APP di Ingenio