INGENIO » Elenco News » Il Milleproroghe è legge: le misure interessanti per l'Edilizia
Il Milleproroghe è legge: le misure interessanti per l'Edilizia
del 24/02/2017

Tra le principali proroghe del decreto approvato in via definitiva dalla Camera e atteso in Gazzetta Ufficiale, la reintroduzione per il 2017 del taglio Iva al 50% per case ad alta efficienza energetica, lo slittamento al 30 giugno 2017 per la termoregolazione condominiale e l’ennesima proroga per l’adeguamento alla normativa antincendio di scuole e asili nido

Altro giro, altre proroghe. Le stesse, rispetto al testo del maxiemendamento licenziato dal Senato e che sono tornate alla Camera per l'approvazione definitiva, puntualmente avvenuta: il decreto 244/2016 è quindi legge dello Stato e ora si attende solamente la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Vediamo le misure più interessanti in ambito edilizio.

Sconto Iva 50% acquisto case ad alta efficienza energetica
Proroga al 31 dicembre 2017 della detrazione Irpef del 50% sull’Iva per l’acquisto di abitazioni nuove ad alta efficienza energetica (classe A e B). Per approfondire, si veda l'articolo dedicato.

Contabilizzazione del calore (termovalvole)
Rinviato al 30 giugno 2017 il termine entro il quale installare i sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore (cd. termovalvole) nei condomini con impianti centralizzati.

Proventi dei titoli edilizi
Fino alla fine del 2019 i comuni potranno utilizzare i proventi dei titoli abilitativi e delle sanzioni previste dal dpr 380/2001 per le spese di manutenzione ordinaria delle strade e del verde, nonché per le spese di progettazione delle opere pubbliche. Senza la proroga, dal 1° gennaio 2018 i proventi sarebbero stati destinati a progetti di rigenerazione urbana, eliminazione degli abusi edilizi e manutenzione ordinaria e straordinaria delle opere di urbanizzazione primaria e secondaria.

Rinnovabili termiche nei nuovi edifici
Slitta al 2018 (31 dicembre 2017) l'aumento dal 35% al 50% dell'obiettivo di copertura, da parte delle fonti rinnovabili, del fabbisogno energetico legato a riscaldamento, raffrescamento e produzione di acqua calda sanitaria negli edifici di nuova costruzione e nelle grandi ristrutturazioni. L'aumento in questione è previsto dal d.lgs. 28/2011.

Edilizia residenziale pubblica
Proroga al 31 dicembre 2017 del termine per la ratifica degli Accordi di programma per la rilocalizzazione degli interventi del programma straordinario di edilizia residenziale per i dipendenti delle amministrazioni dello Stato impegnati nella lotta alla criminalità organizzata.

Sistri
Siamo alla quarta proroga: si sposta al 31 dicembre 2017 il subentro del nuovo concessionario e il periodo in cui continuano ad applicarsi gli adempimenti e gli obblighi relativi alla gestione dei rifiuti antecedenti alla disciplina del Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (Sistri). Conseguentemente, è prorogato alla stessa data il dimezzamento delle sanzioni per le omissioni all'iscrizione al Sistri e del pagamento del contributo per l'iscrizione stessa.

Oneri di sistema (adeguamento Aeegsi)
Slitta dal 1 gennaio 2016 al 1 gennaio 2018 la scadenza per l'adeguamento da parte dell'Aeegsi (Autorità per l'energia) della struttura di imputazione degli oneri di sistema per i clienti non domestici alla struttura non progressiva in vigore per le tariffe di rete e misura.

Impianti termici e fonti rinnovabili
Gli impianti termici degli edifici realizzati o ristrutturati in base a titoli abilitativi presentati nel 2017 potranno continuare a coprire almeno il 35% dei consumi con fonti rinnovabili, mentre dal 1° gennaio 2018 si passerà al 50%.

Normativa antincendio scuole e asili nido
Proroga al 31 dicembre 2017 per l'adeguamento alla normativa antincendio di scuole e asili nido: la proroga arriva un po' a sorpresa, considerando l'uscita lo scorso maggio del decreto per l'adeguamento con previsione di precise scadenze in base all'età delle scuole.

Adempimenti Antincendio
Viene prorogato al 7 ottobre 2017 il termine per alcuni adempimenti richiesti dalla normativa per la prevenzione degli incendi, ossia per l'assolvimento degli adempimenti prescritti dal d.P.R. 151/ 2011, da parte dei soggetti responsabili delle "nuove attività", ovverosia:

  • infrastrutture di trasporto a elevato rischio (aerostazioni, stazioni ferroviarie, stazioni marittime, con superficie coperta accessibile al pubblico superiore a 5.000 m2; metropolitane in tutto o in parte sotterranee; interporti con superficie superiore a 20.000 m2; gallerie stradali di lunghezza superiore a 500 metri e ferroviarie superiori a 2.000 metri);
  • grandi complessi per il terziario (edifici e/o complessi edilizi a uso terziario e/o industriale caratterizzati da promiscuità strutturale e/o dei sistemi delle vie di esodo e/o impiantistica con presenza di persone superiore a 300 unità, ovvero di superficie complessiva superiore a 5.000 m2, indipendentemente dal numero di attività costituenti e dalla relativa diversa titolarità);
  • demolizioni di veicoli e simili con relativi depositi, di superficie superiore a 3.000 m2;
  • strutture turistico-ricettive all'aria aperta (campeggi, villaggi turistici, ecc.) con capacità ricettiva superiore a 400 persone.

Adeguamento normativa antincendio per le strutture alberghiere
Prorogato al 31 dicembre 2017 il termine per alcuni adempimenti da parte delle strutture turistico-alberghiere, richiesti dalla normativa per la prevenzione degli incendi. In particolare, la proroga riguarda le strutture con oltre 25 posti letto; esistenti alla data di entrata in vigore del decreto ministeriale 9 aprile 1994 (che ha approvato la regola tecnica di prevenzione incendi per la costruzione e l’esercizio delle attività ricettive turistico-alberghiere); in possesso dei requisiti per l’ammissione al piano straordinario biennale di adeguamento antincendio (approvato con decreto del Minisero dell'interno 16 marzo 2012).

Incentivi a progetti di efficienza energetica
Introdotto un comma aggiuntivo di proroga annuale (termine al 31 dicembre 2017) in tema di incentivi ai progetti di efficienza energetica di grandi dimensioni, non inferiori a 35.000 TEP/anno, il cui periodo di riconoscimento dei certificati bianchi terminava entro il 2014.

Contributo fondo indennizzo per acquirenti di immobli
Esteso da 15 a 25 anni (a decorrere dal 2005) il periodo massimo per il quale è dovuto il contributo obbligatorio in favore del Fondo per il soddisfacimento delle richieste di indennizzo presentate dagli acquirenti di immobili da costruire danneggiati nei loro diritti patrimoniali. Si tratta di un contributo posto a carico dei costruttori tenuti all'obbligo di procurare il rilascio e di provvedere alla consegna della fideiussione prevista dalla legge.

Sicurezza sul lavoro
Differimento del termine (a 12 mesi) per l'obbligo, a carico del datore di lavoro e del dirigente, della comunicazione in via telematica all’Inail dei dati relativi agli infortuni che comportano l’assenza dal lavoro di almeno un giorno, escluso quello del giorno dell’infortunio. L'obbligo, da adempiere entro 48 ore dalla ricezione del certificato medico, decorre attualmente dalla scadenza dei sei mesi successivi all’adozione del regolamento interministeriale sul Sistema informativo nazionale per la prevenzione (SINP) nei luoghi di lavoro.

Notizia letta: 6177 volte
Torna alla Lista News »
Eventi in Primo Piano
Dagli Ordini
Isotex blocchi e solai in legno cemento
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter
Scarica L'APP di Ingenio