MACCHINE PER COSTRUZIONE: per il commercio estero perdura il segno meno anche a novembre

20/02/2014 2120
OUTLOOK UNACEA-PROMETEIA
 
Secondo quanto emerge dal Monitor commercio estero del Construction equipment outlook realizzato da Unace a e Prometeia, le esportazioni di macchine per costruzioni tra gennaio e novembre del 2013 hanno raggiunto i 2.196 milioni di euro, con una flessione del 4,7% rispetto allo stesso periodo del 2012.
Continua la buona prestazione dell’export di gru a torre (15,6%), di macchine per la perforazione (10,1%) e di macchinari per il calcestruzzo (4,5%). Negative invece le esportazioni di macchine e attrezzature per il movimento terra (-15,8%) e di macchine per la preparazione degli inerti (-6,5%).
Le importazioni (373 milioni di euro) sono calate del 10,2% rispetto a quanto registrato nel 2012, mentre la bilancia commerciale del comparto cede il 3,5%, mantendendo un avanzo di 1.823 milioni di euro .

Dal punto di vista geografico, cresce l’export verso i mercati africani (18,4%), il Nord America (6,3%) e l’Asia (5%). Negative invece le esportazioni verso l’Europa occidentale  (-10,3%), orientale (-13,9%) e l’ America latina (-8,3%). 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su