Sistemi antisismici Edilmatic per l'edilizia prefabbricata - Il Connettore TEGOLO -TRAVE EDIL T.T.

03/04/2014 7146

In caso di sisma la causa più frequente di danneggiamento negli edifici prefabbricati monopiano è la perdita di appoggio degli elementi strutturali orizzontali (tegoli di copertura e travi) dagli elementi di supporto (travi e pilastri), per l’assenza di vincoli di tipo meccanico. In altrettanti numerosi casi il danneggiamento è dovuto al crollo dei pannelli di tamponamento a causa del collasso delle connessioni sia tra Trave e Pannello che tra Pilastro e Pannello.

lI nuovo prodotto che verrà illustrato di seguito, è uno dei quattro che vengono proposti proprio per la messa in sicurezza degli accoppiamenti di cui sopra, fermo restando che il loro utilizzo sarà possibile solo in assenza di danno sui principali elementi strutturali.
Nelle nuove tipologie di accessori l’indirizzo progettuale di Edilmatic non è cambiato. Le connessioni proposte sono meccanicamente duttili ed hanno un’elevata resistenza sia statica che dinamica; il loro impiego inoltre in costruzioni non progettate per resistere alle azioni sismiche, non incrementa in maniera significativa la rigidezza dei nodi già presenti.

Per ogni prodotto proposto sono sinteticamente descritte le particolarità tecniche, vengono suggerite le possibili applicazioni, indicate le resistenze e gli spostamenti (relativi) massimi di progetto.
 

Connettore TEGOLO -TRAVE EDIL T.T.

È un sistema di connessione proposta per il collegamento dei Tegoli di copertura a Travi di banchina. L’utilizzo consente di impedire la perdita di appoggio dell’elemento strutturale di copertura dalla trave, modificando lo schema di vincolo esistente.
È sostanzialmente costituito da tubi di acciaio opportunamente assemblati e deformati alle estremità dove sono ricavati i fori per i fissaggi.
Il sistema è stato progettato in modo che, in caso di sisma, non avvengano ampie traslazioni (relative) tra gli elementi strutturali. L’impiego del sistema Edil T.T. limita, infatti, gli spostamenti tra gli elementi stessi, realizzando anche un collegamento di tipo meccanico, come richiesto dalle norme (EN 1998-1: 2005 paragrafo 5.11.2). In base alla geometria degli elementi da collegare può essere variata l’inclinazione delle estremità.

Geometria di base

Applicazioni
Il sistema di ritenuta Edil T.T. è proposto per la connessione Tegolo-Trave. Tramite tasselli, un’estremità viene fissata nell’estradosso della trave e l’altra estremità nella parte laterale del Tegolo. Dopo l’installazione la connessione risulta facilmente ispezionabile e accessibile per eventuali operazioni di manutenzione.

Dettaglio Tubo Piccolo

 

Complessivo connessione Tegolo-Trave con Edil T.T.

Il sistema di ritenuta Edil T.T. è costruito utilizzando acciai comuni previsti nella norma EN 1998-1: 2005. In tabella ne riportiamo le principali caratteristiche tecniche e le normative di riferimento. Può essere verniciato con colore a richiesta.

Caratteristiche dei materiali

Prescrizioni di montaggio ed utilizzo
Nell’utilizzo del sistema EDIL T.T. potrebbero insorgere difficoltà di accesso nella zona dove è previsto il posizionamento. Devono essere valutate con attenzione possibili limitazioni all’operatività d’installazione con un accurato rilievo degli elementi. L’installazione del sistema EDIL T.T. deve essere eseguita con tasselli (per i quali daremo alcune indicazioni in seguito). Prima dell’esecuzione dei fori sarebbe opportuno, quindi, individuare mediante “pacometro” le zone prive di armatura. Dopo l’esecuzione dei fori e l’inghisaggio delle barre si procede al serraggio dei vari accessori (Dadi e Rondelle). Nel lato Trave occorre assicurare un opportuno copriferro onde evitare la rottura del calcestruzzo. Nel lato Tegolo i fori devono essere mantenuti più in basso possibile, compatibilmente con la presenza di armature e con lo spazio di montaggio necessario, per non introdurre un vincolosignificativo alla rotazione tra il Tegolo e la Trave.

Complessivo assemblaggio Edil T.T. - Altezza posizionamento lato Tegolo

Distanza di posizionamento lato trave

Dati di progetto
In tabella si riportano i dati progettuali con indicazione dei valori della rigidezza elastica [Kel], dei valori del carico di Snervamento [Fy] e dello spostamento corrispondente [dy] e i valori dello spostamento ultimo [du] per cicli positivi e negativi.
In Figura si riporta il diagramma relativo alle prove cicliche e alle prove monotone eseguite sul dispositivo.

Dati di progetto

Diagramma carico – spostamento della traversa per laprova ciclica sul dispositivo

Tasselli suggeriti

Tasselli meccanici e chimici consigliati

Note: Le indicazioni fornite sui tasselli sono puramente indicative. Possono essere utilizzati altre tipologie di ancoranti purché compatibili con i dati di progetto del componente. Nell’utilizzo dei Tasselli (qualsiasi tipo) rispettare tassativamente le indicazioni del produttore in termini di carichi massimi raccomandati, interassi, distanze dai bordi e tempidi attesa (tasselli chimici) prima del serraggio.

Scarica l'informativa tecnica

www.edilmatic.it