BLACK LIST in INARCASSA ? i delegati abruzzesi scrivono all'Ordine degli Architetti di Pescara

05/05/2014 2193

La redazione di INGENIO ha ricevuto copia di questa lettera che i delegati abruzzesi di INARCASSA hanno scritto all' Ordine degli Architetti di Pescara, per denunciare la costituzione di una black list in vista delle prossime elezioni dell'Ente di Previsdenza privata di Ingegneri e Architetti.

Riportiamo qui il testo integrale.


Al Consiglio dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Pescara 

L’ultima delle azioni vergognose e diffamatorie rivolte ai vertici di Inarcassa che imperversano sulla rete, è indirizzata ai delegati abruzzesi, primi di una “black list” in corso di formazione, che, con l’approvazione della riforma, si sarebbero resi colpevoli di non aver tutelato la categoria degli ingegneri e degli architetti

Ci preme ricordare che quei delegati nel giugno dello scorso anno, con un documento congiunto pubblicato da tutti gli Ordini di appartenenza, hanno dato puntuale risposta alle numerose critiche che in quel momento venivano avanzate. Critiche tendenti ad evidenziare genericamente le forti penalizzazioni che la riforma comportava in termini pensionistici, e che oggi, supportate da argomentazioni connotate da maggiore superficialità e disinformazione, denunciano mancanza di trasparenza e scarse capacità manageriali nella gestione della nostra cassa. 

Oggi nel ribadire i contenuti di quel documento, invitiamo gli associati a consultare il sito di Inarcassa. Da un lato per visionare i bilanci dell’Associazione fino alla recentissima Relazione della Corte dei Conti sull’esercizio 2012 che tra l’altro recita: “I dati del totale del patrimonio riescono ad ottenere, nel 2012, un rendimento contabile lordo pari al 5,63%, che attesta la fondatezza del parametro di rivalutazione dei contributi adottato da Inarcassa. Tale situazione è confermata anche dal dato dell’8,65% del rendimento gestionale lordo, che meglio misura la performance dell’anno. Questi risultati confermano la solidità economica della gestione patrimoniale, come fondamenta per la costituzione di un bacino di risorse significative da destinare alla tutela previdenziale di lungo periodo, nonostante le condizioni generali dei mercati”. 

Dall’altro lato a trovare notizia di quante e quali siano state le modifiche introdotte dalla data di approvazione della riforma ad oggi, per fronteggiare l’attuale momento di crisi economica che così fortemente ha influenzato e continua a influenzare la nostra professione. 

Un momento che richiede una rinnovata e più diretta collaborazione tra Inarcassa e Ordini finalizzata a sensibilizzare i colleghi di come i problemi della Previdenza e dell’Assistenza non siano “altro” dalla nostra professione, ma componenti importanti della stessa: un messaggio da rivolgere soprattutto ai più giovani i quali debbono rendersi conto di come il proprio percorso previdenziale debba essere costantemente monitorato e supportato da continui aggiornamenti. 

Per tutto questo i delegati abruzzesi si sono impegnati a fare e non parlare e continueranno ad impegnarsi nella consapevolezza che i miglioramenti ancora possibili potranno derivare solo da un confronto continuo e diretto con gli associati, che rifugga da quelle gratuite e preconcette posizioni che trovano nella rete terreno privilegiato. 

 

Pescara, lì 14 Aprile 2014

 

I delegati al comitato nazionale Inarcassa

Arch. Antonio Michetti - Pescara

Ing. Marco Sassano - Pescara

Arch. Cesare Ricciuti - Chieti

Ing. Donato Conti - Chieti

Arch. Gianni Giorgi - L’Aquila

Ing. Renato Di Loreto - L’Aquila

Arch. Luciano Brandimarte - Teramo

Ing. Goffredo Tomassi - Teramo


TAG: INARCASSA, ingegneri, architetti, elezioni inarcassa