Project financing: una proposta per la standardizzazione dei contratti in PPP

Presentate le “Linee guida per la predisposizione delle convenzioni di concessione e gestione”, risultato del gruppo di lavoro coordinato dall’Ance, con la partecipazione di Anci, Abi e Università di Roma Tor Vergata.
 
La convenzione, ovvero il contratto che lega le parti coinvolte per tutta la durata della concessione, gioca un ruolo fondamentale nelle operazioni di partenariato pubblico privato.
 
La sottoscrizione di contratti inadeguati dà luogo, troppo spesso, a contenziosi che rallentano lo sviluppo delle iniziative e ne aggravano il peso economico.
È nel contratto, infatti, che deve esseredefinita, in modo inequivocabile, l’allocazione dei rischi tra le parti, unica condizione per una effettiva bancabilità dei progetti e per la tutela degli interessi dei contraenti e dei cittadini utenti, fruitori dei servizi.
Con questo obiettivo, e al fine di favorire la diffusione di contratti standardizzati che possano orientare gli operatori, lo scorso 20 maggio, si è tenuto un convegno organizzato da ANCE dove sono state presentate e illustrate le “Linee guida per la predisposizione delle convenzioni di concessione e gestione", una schematizzazione degli elementi essenziali, espressi in 23 clausole, che il contratto deve necessariamente contenere per una corretta regolamentazione dei rapporti tra le parti e un’adeguata allocazione dei rischi.
 
Le “Linee guida per la predisposizione delle convenzioni di concessione e gestione”, è il risultato del gruppo di lavoro sulla standardizzazione dei contratti nelle operazioni di partenariato pubblico privato, promosso e coordinato dall’Ance, che ha visto la partecipazione di importanti istituzioni quali Anci, Abi e Università di Roma Tor Vergata, e di esperti provenienti da Banca d’Italia, Cassa Depositi e Prestiti, Infrastrutture Lombarde Spa, DPS/UVAL e Legance – Avvocati Associati.
 
L’incontro, a cui hanno partecipato come relatori alcuni degli autori delle linee guida, è stato l’occasione per illustrare gli elementi principali che la convenzione di concessione e gestione dovrebbe sempre contenere per consentire una corretta regolamentazione dei rapporti tra le parti e un’adeguata allocazione dei rischi.
L’auspicio è di contribuire, tramite questo lavoro, a superare una delle principali criticità riscontrate nelle operazioni di project financing, che devono la loro elevata mortalità proprio alla sottoscrizione di contratti inadeguati, che generano spesso contenziosi che rallentano lo sviluppo delle iniziative e ne aggravano il peso economico.
 
PER SCARICARE LE LINEE GUIDA CLICCA QUI 
FONTE ANCE 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su