ORDINE DI MODENA: Il Project management come fattore di successo professionale

10/07/2014 2028

Il Project management come fattore di successo professionale: al via un corso di formazione  organizzato dall’Ordine degli Ingegneri di Modena

Un mercato sempre più esigente e selettivo impone ai professionisti di coniugare competenze tecniche e manageriali, ma anche capacità di comunicazione e gestione delle risorse umane. Iscrizioni aperte fino al 15 luglio.

Il mercato del lavoro diventa ogni giorno sempre più esigente e selettivo, imponendo ai professionisti delle materie tecniche di coniugare le proprie competenze professionali con capacità manageriali, di comunicazione e di gestione delle risorse umane. Ad un ingegnere è oggi richiesta una visione a 360 gradi del progetto di cui è responsabile, con implicazioni non più solo tecniche e specialistiche.Cogliendo questa esigenza che interessa gran parte dei propriiscritti, l’Ordine degli Ingegneri di Modena ha deciso di organizzare un corso di formazione dedicato al Project Management, finalizzato all’ottenimento della certificazione delle competenze acquisite secondo gli standard riconosciuti a livello internazionale.
Nato da un’idea della Commissione Ingegneri Dipendenti affiliata all’Ordine provinciale, il corso saràrealizzato a partire dal mese di settembre in collaborazione con Altran Italia ed il Project Management Institute di Roma: le iscrizioni sono aperte fino al 15 luglio, contattando la segreteria dell’Ordine degli Ingegneri di Modena (telefono 059/223831; www.ing.mo.it).

“Il Project Mangement è oggi un elemento indispensabile per il professionista, al quale sempre più spesso è richiesto non solo di conoscere a fondo la propria disciplina, ma soprattutto di sapere organizzare uomini, mezzi e tempistiche di realizzazione dei progetti che gli vengono affidati” sottolinea l’ing. Livio Scalmati, organizzatore del corso assieme ai colleghi Carlo Gualdi e Carlo Montecchi. “L’Ordine degli Ingegneri di Modena vuole essere un punto di riferimento per la diffusione della cultura del Project Management sul territorio – prosegue Scalmati -, perché si tratta di una disciplina in costante evoluzione ed espansione: attraverso il rafforzamento delle competenze che migliorano le capacità delle organizzazioni (ossia le aziende, ma anche gli Enti pubblici) di realizzare le proprie strategie si crea un vantaggio competitivo. Ed il professionista che sa affrontare queste sfide dà un valore aggiunto considerevole al proprio lavoro”.

Il corso avrà una durata complessiva di 50 ore (di cui 44 ore di formazione in aula, 4 ore di simulazione d'esame e 2 ore di revisione dei risultati) alla quale corrisponderà un' assegnazione di 36 crediti per la formazione professionale obbligatoria. Le lezioni si svolgeranno in modalitàexecutive (il venerdì dalle 14 alle 19 ed il sabato dalle 8.30 alle 13.30), con 2 classi omogenee di 12/13 partecipanti ognuna.