EDILIZIA SCOLASTICA: Pubblicati gli elenchi delle SCUOLEBELLE finanziati dal MIUR

Partono i primi interventi di piccola manutenzione per 7751 plessi scolastici.
 
Il piano per l’edilizia scolastica del governo sembra finalmente prendere forma. E parte con i primi interventi di piccola manutenzione per il ripristino del decoro e della funzionalità degli edifici scolastici.
Per rendere le #scuolebelle è previsto, sul 2014, un finanziamento di 150 milioni.
 
Per conoscere quali scuole beneficeranno del finanziamento è stato pubblicato sul sito del MIUR www.istruzione.it , l’elenco completo delle istituzioni scolastiche interessate dal provvedimento, che quest’anno, coinvolgerà un totale di 7.751 plessi (dato aggiornato al 18 luglio).

Di seguito la sintesi dei finanziamenti e numero di scuole suddivisi per provincia.

 
Regione
 
Provincia
Somma disponibile per provincia e.f. 2014
Num Totale Plessi*
di cui finanziati nel 2014
Abruzzo
Chieti
406.211,58
408
31
Abruzzo
L' Aquila
1.395.702,41
337
146
Abruzzo
Pescara
656.048,41
243
47
Abruzzo
Teramo
3.127.946,91
292
141
Basilicata
Matera
771.654,13
198
41
Basilicata
Potenza
1.917.047,57
488
200
Calabria
Catanzaro
2.126.503,03
480
211
Calabria
Cosenza
7.641.599,28
967
451
Calabria
Crotone
808.389,53
209
39
Calabria
Reggio Calabria
3.695.312,53
604
273
Calabria
Vibo Valentia
104.381,24
265
8
Campania
Avellino
4.216.107,44
528
235
Campania
Benevento
1.057.383,20
360
67
Campania
Caserta
12.560.056,42
717
311
Campania
Napoli
36.906.904,40
1.776
860
Campania
Salerno
2.352.421,74
1.105
160
Emilia Romagna
Bologna
1.155.104,59
513
88
Emilia Romagna
Forli'
40.641,14
259
6
Emilia Romagna
Modena
220.642,82
377
26
Emilia Romagna
Piacenza
26.080,50
200
4
Emilia Romagna
Ravenna
570.200,88
174
35
Emilia Romagna
Reggio Emilia
111.409,02
294
12
Emilia Romagna
Rimini
85.857,05
188
8
Friuli
Trieste
256.241,64
156
17
Lazio
Frosinone
4.401.210,93
512
251
Lazio
Latina
770.211,64
389
63
Lazio
Rieti
3.017.462,29
207
98
Lazio
Roma
4.799.917,47
1.887
322
Lazio
Viterbo
8.447,84
248
1
Liguria
Genova
74.775,41
451
9
Liguria
La Spezia
334.947,57
175
28
Liguria
Savona
26.466,90
214
4
Lombardia
Bergamo
90.437,04
661
10
Lombardia
Brescia
762.492,12
746
55
Lombardia
Cremona
39.807,08
267
6
Lombardia
Lecco
53.150,34
210
6
Lombardia
Milano
1.071.017,25
1.187
116
Lombardia
Pavia
945.079,54
365
65
Lombardia
Sondrio
22.385,51
197
2
Lombardia
Varese
396.873,80
471
33
Marche
Ancona
152.839,83
378
19
Marche
Ascoli Piceno
896.514,61
336
79
Marche
Macerata
31.166,66
285
4
Marche
Pesaro E Urbino
147.130,05
314
16
Molise
Campobasso
52.111,38
268
7
Molise
Isernia
634.811,34
118
53
Piemonte
Novara
110.492,87
258
13
Piemonte
Torino
4.228.710,30
1.332
286
Piemonte
Verbano Cusio Ossola
41.806,80
172
4
Piemonte
Vercelli
33.918,74
168
5
Puglia
Bari
3.270.506,02
903
210
Puglia
Brindisi
2.240.933,67
282
150
Puglia
Foggia
3.718.312,99
501
221
Puglia
Lecce
9.934.759,69
630
298
Puglia
Taranto
3.772.282,34
360
165
Sardegna
Cagliari
3.329.417,14
588
283
Sardegna
Nuoro
216.827,85
351
22
Sardegna
Oristano
223.339,73
179
16
Sardegna
Sassari
140.269,32
449
18
Sicilia
Agrigento
2.087.661,80
369
166
Sicilia
Caltanissetta
1.379.328,52
235
117
Sicilia
Catania
1.421.904,64
836
119
Sicilia
Enna
1.249.473,68
189
94
Sicilia
Messina
1.758.997,10
744
131
Sicilia
Palermo
2.095.580,29
813
135
Sicilia
Ragusa
926.211,94
251
58
Sicilia
Siracusa
844.074,54
314
63
Sicilia
Trapani
1.568.350,80
392
95
Toscana
Arezzo
46.366,17
292
6
Toscana
Firenze
398.135,60
555
46
Toscana
Grosseto
103.538,78
225
10
Toscana
Livorno
275.768,00
179
24
Toscana
Lucca
143.026,50
333
18
Toscana
Massa Carrara
32.995,51
189
5
Toscana
Pisa
53.299,00
319
7
Toscana
Prato
101.884,03
122
12
Toscana
Siena
66.682,41
208
9
Umbria
Perugia
84.745,28
595
11
Umbria
Terni
128.905,95
199
12
Veneto
Padova
94.730,88
531
11
Veneto
Rovigo
94.560,76
182
9
Veneto
Treviso
1.038.840,39
523
92
Veneto
Venezia
1.690.258,60
458
132
Veneto
Verona
106.086,70
517
13
Veneto
Vicenza
7.910,58
535
1
Totale
150.000.000,01
37.302
7.751
 

Il Miur ha provveduto ad informare i dirigenti scolastici che il versamento degli importi verrà fatto direttamente alle scuole. Saranno poi i dirigenti scolastici ad ordinare i lavori attraverso gli appalti Consip o ricorrendo ai vecchi appalti dove quelli nuovi non sono ancora stati attivati.

E’ attesa a breve, sempre sul sito del Ministero, la pubblicazione anche delle scuole sicure e delle Faq
 
 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su