GPsismico ancoraggi scorrevoli, realizzati tramite profili di ancoraggio ETA-CE

28/07/2014 3446

di Silvia Locatelli - GL Locatelli - AdermaLocatelli


L’analisi dei fatti accaduti in Emilia Romagna nella primavera 2012 e la ricerca condotta sulle potenzialità dei sistemi di ancoraggio nel calcestruzzo sono gli elementi alla base dell’ancoraggio GPsismico.
Il profilo di ancoraggio è un tutt’uno con la struttura in calcestruzzo e come tale di gran lunga preferibile ai fissaggi post installati che, seppure studiati nel dettaglio, possono avere una forte riduzione delle prestazioni a causa dalla sbagliata modalità di applicazione in cantiere.

Riferimenti normativi
Il progetto del GPsismico consente di sfruttare le potenzialità del prodotto standard, unico profilo di ancoraggio di produzione italiana che abbia conseguito la marcatura ETA-CE, rispondendo ai carichi e alle sollecitazioni richieste dalle Norme Tecniche delle Costruzioni 2008 e dall’Eurocodice 8. Il vincolo prodotto dal nodo GPsismico non è rigido e non interagisce con la rigidezza della struttura.
L’ancoraggio è caratterizzato da un profilo armato opportunamente (numero di chiodi predisposti), al cui interno scorre il pattino di ancoraggio. Il pattino sostituisce il convenzionale bullone testa ad ancora e crea una significativa superfice di contatto con le labbra del profilo triplicando il valore di carico a trazione e raddoppiano il carico a taglio rispetto ai valori tradizionali dell’ancoraggio GP.

Verifica dei presupposti del progetto con le prove in laboratorio

Sollecitazione al taglio con scorrimento di A (foto a sinistra). Sollecitazione a trazione con scorrimento dell’elemento di destra (foto a destra).

Tuttavia l’aspetto caratteristico del GPsismico è aver dimostrato che la connessione scorre davvero. Le prove cicliche condotte presso il laboratorio dell’Università di Bergamo, sull’intera gamma degli ancoraggi, hanno dimostrato la complessità del test simulando i vincoli del cantiere. L’ancoraggio è stato testato facendo compiere spostamenti ciclici con distanze sempre maggiori ad un concio di pilastro da 50x50 vincolato contemporaneamente su tutte e quattro le superfici. Gli errori millimetrici riscontrati nel posizionamento dei profili GP nei conci in calcestruzzo hanno super-vincolato la prova innescando delle azioni torcenti impreviste e limitando in parte lo spostamento del singolo ancoraggio. Ciò nonostante gli ancoraggi hanno compiuto l’intero numero di cicli previsti. Seppure la prova si sia rivelata più vincolante del previsto ha comunque conseguito l’obiettivo. La dimostrazione del “funzionamento dell’ancoraggio” lo rende utilizzabile in tutte le zone sismiche dell’Italia, a partire dalla Zona 1 e 2, supportando le scelte della DL con una solida base scientifica unica nel suo genere. Di fronte alle criticità evidenziate dal terremoto in Emilia, AdermaLocatelli offre ai progettisti e alle DL più esigenti risposte affidabili, all’avanguardia, competitive per dare al settore un opportunità di rilancio con la realizzazione di fabbricati sicuri. Nessun imprenditore deve temere per la propria azienda ciò che hanno vissuto gli imprenditori emiliani.

Nella prova sono emersi momenti torcenti (evidenziato dalle righe rosse) che hanno fortemente vincolato l’esito del test confermando comunque lo scorrimento dell’ancoraggio.

L’ancoraggio GPsismico non solo ha una resistenza molto elevata ma consente ai pannelli verticali di una struttura prefabbricata in calcestruzzo di rimanere ancorati pur consentendo lo spostamento del pannello sulla trave. Anche gli edifici con pannelli orizzontali poggianti su mensole pilastro, tipo ASP8 o ASP16, possono impiegare l’ancoraggio sismico nel vincolo con la trave.
Alle prove di laboratorio hanno immediatamente fatto seguito le applicazioni in molti cantieri fra i quali quelli di Mirandola RE, Bentivoglio BO, Cogorno SV e Milano nell’Esselunga di Via Adriano. Tutt’oggi non esistono ancora normative che consentano la certificazione sismica di ancoraggi in acciaio posti nel calcestruzzo come quelli usati dalla prefabbricazione, ma l’associazione nazionale dei produttori qualificati AIQ di cui facciamo parte, sta promuovendo un progetto normativo a beneficio di tutto il comparto. AdermaLocatelli ha scelto di offrire esclusivamente soluzioni certificate sposando la politica di sicurezza totale verso Committente, Direzione Lavori e Progettista perché consapevoli che i nostri ancoraggi determinano la qualità e la sicurezza del costruito durante l’intero ciclo di vita dell’edificio.

per informazioni www.adermalocatelli.it