Passante di Bologna: accordo tra Ministero, enti locali e Autostrade per l’Italia

31/07/2014 3152
Incontro decisivo quello dello scorso 29 luglio a Roma presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per la realizzazione del passante autostradale di Bologna.
 
Presenti il ministro Maurizio Lupi, il sindaco di Bologna Virginio Merola, l’assessore alle Infrastrutture della Regione Emilia Romagna Alfredo Peri, il vicepresidente della Provincia di Bologna Giacomo Venturi e l’amministratore delegato di Autostrade per l’Italia Giovanni Castellucci che, al termine dell’incontro, hanno sottoscritto il protocollo d’intesa per la realizzazione del passante.
 
 
I contenuti del protocollo, sui quali dovranno pronunciarsi gli organi societari di Autostrade per l’Italia ai primi di settembre, riguardano la definizione del tracciato, la progettazione preliminare e quella definitiva da sottoporre alla Valutazione di impatto ambientale e alla Conferenza dei servizi.
 
Il ministro Lupi commenta “l’importanza di questa firma per un’infrastruttura utile ai cittadini bolognesi e a tutti gli italiani, iniziamo a ragionare per nodi infrastrutturali rispondendo al bisogno di mobilità sia a livello locale che a livello nazionale.
 

Il sindaco di Bologna, Virginio Merola esprime la sua “soddisfazione, anche a nome di tutte le istituzioni bolognesi, Provincia e Regione, perché finalmente si sblocca un’opera di cui si parla da anni. Un’opera di importanza nazionale, che servirà anche a decongestionare la tangenziale di Bologna, e per la quale viene rispettato il tracciato proposto dagli enti locali”.