NON INVESTIRE in INFRASTRUTTURE costa 28 miliardi di dollari e 877mila posti di lavoro

24/08/2014 2995

Sono i dati più salienti della ricerca condotta da fixthetrustfund negli USA per marcare quanto costi all'intera collettività la mancanza di investimenti in infrastrutture.

Ma non finisce qui. Nel grafico qui riportato una serie di dati che riguardano l'impatto che un sistema di infrastrutture insufficienti possono avere sull'economia e sulla società.

Negli Stati Uniti non sono solo gli ambientalisti a fare sistema e prendere la parola: questo sito - http://www.fixthetrustfund.org -  si dichiara formato da "genitori, imprese, pendolari e consumatori impegnati in una missione per assicurarsi che il Congresso trovia una soluzione a lungo termine per le strade della nostra nazione, ponti e sistemi di trasporto."

Un sito quindi di denuncia e azione, in cui si evidenzia che il 42% delle autostrade sia congestionato, un ponte su nove abbia carenze strutturali, e il 45% dei cittadini abbia difficoltà ad acceder a casa propria.


Ed fixthetrustfund evidenzia che le famiglie e le imprese americane stanno già pagando per la inadeguatezza delle infrastrutture: più tempo ci sediamo nel traffico, più si spende per il gas. 

  • Il pendolare americano medio trascorre 38 ore all'anno bloccati nel traffico! 
  • La guida su strade che necessitano di riparazione costa US automobilisti 94 miliardi dollari all'anno in riparazioni di veicoli extra e costi di gestione - 444 dollari per ogni automobilista. 

Tali costi sono destinati ad aumentare solo quando la nostra infrastruttura di trasporto di superficie va oltre la scogliera fiscale 

ASCE stima che carenti, infrastrutture di trasporto di superficie inaffidabile costerà la famiglia media americana oltre 1060 dollari ogni anno fino al 2020.


Un interessante approccio, che mette insieme per una volta ambientalisti e costruttori.