Sisma Matese, 12 milioni per messa in sicurezza e risanamento chiese e beni monumentali

18/08/2014 2415

"Il finanziamento di interventi per 11 milioni 900mila euro relativi alla messa in sicurezza e al risanamento conservativo di chiese e beni ecclesiastici danneggiati dagli eventi sismici che hanno colpito il Matese il 29 dicembre e il 20 gennaio scorsi, testimoniano la grande vicinanza della Giunta Caldoro alla comunità dell'Alto Casertano e del Beneventano."

Così l’assessore alla Protezione civile Edoardo Cosenza"In particolare - ha detto Cosenza - sono stati approvati tre distinti protocolli d'intesa:  con la Diocesi di Cerreto Sannita-Telese-Sant'Agata de' Goti e i Comuni di Gioia Sannitica (Ce), Faicchio (Bn), Cerreto Sannita (Bn), Cusano Mutri (Bn) e Guardia Sanframondi (Bn) per la realizzazione di interventi per complessivi 6,2 milioni di euro; con la Diocesi di Alife-Caiazzo e i Comuni di Piedimonte Matese (Ce), Alife (Ce) e Castello del Matese (Ce)  per la realizzazione di interventi per 3,2 milioni di euro; con la Provincia di Caserta per la messa in sicurezza e il risanamento conservativo del Palazzo Ducale di Piedimonte Matese che prevede uno stanziamento di 2,5 milioni euro.

"Le risorse rientrano nell'obiettivo operativo 1.7 "Rischi naturali - Edifici sicuri" del Por-Fesr: l'istruttoria e l'emissione dei decreti di ammissione a finanziamento per gli interventi inclusi nei tre protocolli d'intesa, sono quindi in capo alla Direzione generale Lavori pubblici che curerà l'iter nel più breve tempo possibile. Il finanziamento della messa in sicurezza degli edifici ecclesiastici e del Palazzo Ducale di Piedimonte Matese si aggiungono agli interventi già finanziati dalla Giunta Regionale il 9 maggio scorso con 56 milioni di euro per rendere sicure scuole, strade, infrastrutture dei Comuni colpiti dal sisma", ha concluso Cosenza.

"La giunta regionale della Campania, con lo stanziamento di 11 milioni e 900mila euro in favore delle aree del Matese colpite dal sisma, dimostra attenzione ai Comuni e alle popolazioni del Casertano e del Beneventano."

Questo il commento di Daniela Nugnes, assessore all'Agricoltura della Regione Campania.

"Si tratta di un atto estremamente importante che consentirà, in tempi rapidi, la messa in sicurezza delle chiese e degli edifici ecclesiastici danneggiati", ha concluso.

“Sosteniamo con interventi mirati le aree interne colpite dal sisma e tuteliamo i beni artistici ed architettonici del nostro territorio.”

Così il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro.

“Siamo vicini ai Comuni per garantire la sicurezza ai nostri cittadini”, conclude il presidente.