FEDE, CNI: internazionalizzazione di ingegneri favorita dall’abolizione del 4% sul fatturato estero

06/09/2014 3474

Abolizione per ingegneri e architetti liberi professionisti del versamento contributivo pari al 4% del fatturato estero alla Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza degli Architetti e Ingegneri.

Questa decisione è stata presa per sanare quello che la stessa Inarcassa definiva “un problema normativo determinato dalla Legge di Stabilità 2013”. Quest’ultima prevedeva infatti il calcolo da parte dei professionisti della base imponibile ai fini del versamento del contributo previdenziale integrativo anche sul fatturato estero.

Il commento di Gaetano Fede, Consigliere CNI, responsabile Area Sicurezza ed Area Energia

“Con nota prot. n° 0011586 del 7 agosto 2014, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, d’intesa con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha approvato la deliberazione assunta dal Comitato Nazionale dei Delegati in data 26 e 27 giugno 2014 con cui l’Organo Collegiale di Inarcassa ha introdotto l’art. 5.1 bis al vigente RGP 2012 – definizione delle nozione di “volume di affari professionale complessivo ai fini IVA”. Il breve lasso di tempo intercorso tra il voto del CND e l’approvazione da parte del Ministero Vigilante testimonia l’estrema positività e concretezza dell’iniziativa portata avanti da Inarcassa, volta a rendere competitiva l’attività degli ingegneri e degli architetti italiani in un mercato complesso e difficile come quello europeo; l’aggravio del 4% sui compensi penalizzava gli studi professionali italiani che incontravano grosse difficoltà all’acquisizione di contratti negli altri Paesi della Comunità Europea. La modifica dello Statuto in questa maniera agevola l’internazionalizzazione dell’attività degli ingegneri e degli architetti italiani, che sempre più sono rivolti a sistemi organizzativi professionali finalizzati ad una migliore competizione con i tecnici degli altri Paesi.

L’argomento delle società tra professionisti, i modelli organizzativi e la competizione internazionale, saranno oggetto di uno specifico tavolo tecnico del prossimo 59° Congresso Nazionale degli Ingegneri che si svolgerà a Caserta dal 9 al 12 settembre che avrà come titolo “Il futuro oggi. Crescita, Sostenibilità, Legalità”.