CEMENTO, USA: previsto per il 2014, un aumento del consumo del 7,9%

Mentre l’Europa vive un momento di forte stasi, in America le costruzioni in calcestruzzo registrano segni positivi. Lo dimostra la previsione sui consumi futuri del PCA.
 
Secondo una recente previsione economica del Portland Cement Association (PCA), l’associazione americana del cemento Portland, si prevede che nel 2014 il consumo di cemento crescerà del 7,9% rispetto all’anno precedente, con ulteriori segni positivi anche per il 2015-2016.
 
Un aumento legato – secondo l’opinione del PCA  - alle politiche americane che rafforzando i guadagni nel mercato del lavoro, abbassando l’indebitamento dei consumatori e aumentando la loro ricchezza ha permesso una crescita dell’economia americana e di conseguenza una ripresa anche delle costruzioni.
 
"A luglio, il consumo di cemento year-to-date è cresciuto fino 8,4 per cento", ha detto il PCA Chief Economist e Vice Presidente del Gruppo Edward Sullivan.
 
Il PCA prevede una crescita annuale del prodotto interno lordo reale (PIL) superiore al 3% per il resto dell’orizzonte previsionale. Grazie alla crescita economica, si ritiene che le costruzioni sia nel settore residenziale che in quello non residenziale siano destinate a rafforzarsi cosi come le condizioni fiscali statali e gli investimenti pubblici capaci di generare un ulteriore aumenti di consumo di cemento.
 
 
Chi è PCA

Con sede a Washington, DC, e uffici a Skokie, Illinois, la Portland Cement Association rappresenta le società di cemento negli Stati Uniti. Si occupa di sviluppo del mercato, ingegneria, ricerca, formazione  e relazioni pubbliche. Maggiori informazioni sull’associazione su www.cement.org