Master universitario “Bim Manager” (II livello)

26/09/2014 5264

Master universitario “Bim Manager” (II livello) e Corso di perfezionamento “Il Building Information Modelling negli uffici tecnici: la modellazione e la gestione dei progetti” presso la Scuola Master F.lli Pesenti e Consorzio CISE-Politecnico di Milano

La Scuola Master F.lli Pesenti, prima Scuola di Specializzazione in C.A. dal1927 al Politecnico di Milano, in collaborazione con il Consorzio CISE(Construction Innovation Sustainable Engineering), consorzio interuniversitario, si occupa della formazione post laurea degli ingegneri e degli architetti, coniugando le forti tradizioni culturali e tecniche con le innovazioni nell’ambito della progettazione e gestione delle costruzioni e infrastrutture.
Con l’obiettivo di essere precursori nell’ambito delle costruzioni, dal 2007 vengono proposte attività didattiche, lezioni e workshop con l’ausilio dei software BIM divenendo in tal modo un laboratorio di sperimentazione per le svariate applicazioni dove docenti, professionisti e studenti interagiscono.

La formazione al passo con i tempi

Oggi si parla sempre di più di progettazione integrata, analisi che necessitano l’ausilio di software, validazione dei progetti per la verifica delle conformità e delle coerenze, nonchè quanto sancito dal Parlamento europeo in materia di appalti (European Union Public Procurement Directive, EUPPD) e impiego del BIM nelle attività di progettazione nel settore delle costruzioni per le opere pubbliche realizzate con fondi della Unione Europea a partire dal 2016.
Con questa attenzione, la Scuola Master F.lli Pesenti è presente con una offerta formativa che va dal Master universitario “Bim Manager” (II livello), al Corso di perfezionamento “Il Building Information Modelling negli uffici tecnici: la modellazione e la gestione dei progetti”, nonché i corsi brevi di aggiornamento.

Master universitario “Bim Manager” (II livello)

La formazione del Master prevede un periodo di lezioni frontali/on line, in cui si fa un escursus sulla normativa, il trattamento dei dati, le responsabilità e si prosegue con una formazione di base sull’impiego di alcune applicazioni. Alcune basi teoriche e le applicazioni pratiche consentiranno agli studenti di gestire i files e i progetti redatti in ambito di progettazione integrata. Durante le lezioni, verranno illustrati alcuni software di largo impiego e la funzionalità nonché gli ambiti di applicazione. La formazione di base, consentirà di avere una chiara idea di quelle che possono essere le prospettive di miglioramento nella gestione degli appalti, la validazione del progetto e il controllo delle interferenze, nonché l’avanzamento lavori. Particolare importanza viene data ai project work e homework su casi studio. Il percorso formativo è focalizzato sulle tematiche legate agli strumenti per la progettazione integrata BIM. La progettazione architettonica, impiantistica, energetica, strutturale, la gestione dei cantieri e la gestione degli edifici vengono supportati da strumenti software fra loro compatibili, in logica BIM. Con i software BIM, si possono gestire altresì le pratiche legate agli aspetti ambientali dell'attività di costruzione di edifici e infrastrutture, verso una scelta consapevole di tecnologie e soluzioni sia nei nuovi edifici e infrastrutture, che nel recupero del patrimonio edilizio e infrastrutturale esistente.

Sbocchi occupazionali

Il percorso formativo è focalizzato sulla formazione dei BIM Manager, professionisti capaci di gestire le procedure e le applicazioni per la progettazione integrata richiesta ormai non solo per i progetti più ambiziosi, ma anche nei progetti per le opere pubbliche.
Non più modelli separati per applicazioni senza conoscere la congruità delle informazioni, ma un unico modello 3D scambiato dal team di progetto formato da architetti, ingegneri, costruttori e società che realizzano e utilizzano edifici e infrastrutture, e coordinato dal BIM Manager.
Con queste premesse, il BIM Manager, trova sbocchi occupazionali presso imprese di costruzione, produttori di tecnologie per l'edilizia, studi di progettazione di ingegneria e architettura, pubblica amministrazione.

Corso di perfezionamento “Il Building Information Modelling negli uffici tecnici: la modellazione e la gestione dei progetti”

Il percorso formativo è focalizzato sulla formazione e l’aggiornamento degli operatori negli uffici tecnici impiegati nei lavori pubblici. Partendo da quanto sancito dal Parlamento Europeo in materia di appalti (European Union Public Procurement Directive, EUPPD) che, a partire dal 2016, definisce l'obbligo dell'impiego dei software BIM nelle attività di progettazione per le opere pubbliche finanziate dall'Unione Europea; si fa un escursus sulla normativa, il trattamento dei dati, le responsabilità e si prosegue con una formazione di base sull’impiego di alcune applicazioni. Alcune basi teoriche, e le applicazioni pratiche, consentiranno all’utente, di poter aprire e gestire i files e i progetti redatti in ambito di progettazione integrata BIM. Verranno illustrati alcuni software di largo impiego e la funzionalità nonché gli ambiti di applicazione. La formazione di base, consentirà di avere una chiara idea di quelle che possono essere le prospettive di miglioramento nella gestione degli appalti, la validazione del progetto e il controllo delle interferenze, nonché l’avanzamento lavori. Particolare importanza viene data ai project work e homework su casi studio.

Sbocchi occupazionali

Il corso si pone come opportunità formativa e di aggiornamento professionale per dirigenti, tecnici, professionisti, funzionari che collaborano o sono inseriti in uffici tecnici di enti pubblici e privati, società di sviluppo immobiliare e società di costruzioni o studi professionali. Il progetto formativo è rivolto sia a neolaureati desiderosi di specializzarsi, che a professionisti o dipendenti pubblici e privati che necessitino di aggiornamenti professionali che riconoscano CFU. I corsi e le attività didattiche, consentono di avere sia basi teoriche che esempi pratici.

Attività svolte presso la Scuola Master F.lli Pesenti e il CISE, Politecnico Milano

La Scuola Master F.lli Pesenti e il CISE, da anni sviluppa e utilizza applicazioni BIM nell’ambito delle costruzioni, coinvolgendo gli studenti iscritti che lavorano al fianco dei professionisti e docenti con anni di esperienza in tali ambiti.
Tra i temi sviluppati, si annovera lo sviluppo del contratto ENI-Politecnico di Milano, ove il Consorzio CISE ha coordinato il gruppo di lavoro che nell’ambito della progettazione integrata, ha utilizzato applicazioni BIM per il progetto per la “Ricostruzione della Basilica di S. Maria di Collemaggio (Aquila)”.
Altri temi sviluppati in ambito BIM sono i lavori delle tesi per il diploma di Master in “Edifici e infrastrutture sostenibili”, quali: “ Il BIM applicato al restauro-Modellazione architettonica e strutturale del Castello di Bergamo” e “Nuovi sistemi costruttivi per edifici ad impatto quasi zero” .
Altre volte, gli studenti vengono coinvolti e indirizzati nell’uso dei software BIM per concorsi per idee, dove si sviluppano temi legati alla sostenibilità e la progettazione integrata, quali ad esempio il concorso per la progettazione delle nuove “Scuole ad energia quasi zero” per il comune di Olbia, e il “Green link”, progetto proposto nell’ambito del concorso PREMIO DESTINAZIONE #EIRE 2014 PRIMA E DOPO. CREATIVITA’ E ORIGINALITA’ AL SERVIZIO DELLA CITTA’.

SCARICA LA BROCHURE COMPLETA IN PDF