ASCE : la Sostenibilità richiede nuovi standard x la progettazione delle infrastrutture del futuro

23/11/2014 3117

ASCE : la Sostenibilità richiede nuovi standard x la progettazione delle infrastrutture del futuro
Fonte: Da Doug Scott, http://blogs.asce.org

La comunità ingegneristica sta acquisendo sempre più consapevolezza che sia in atto un radicale cambiamento dei principi che regolano la progettazione.

La consapevolezza è sospinta "dai significativi cambiamenti che si stanno verificando nell'ambiente costruito, l'ambiente in cui gli ingegneri civili lavorano. Tali cambiamenti includono le temperature di riscaldamento del globo terrestre, l'aumento del livello del mare, ma maggiore frequenza e intensità degli eventi meteorologici estremi, la crescita dell'inquinamento e altro ancora", ha spiegato William A. Wallace, ENV SP, M.ASCE, presidente della prima Conferenza Internazionale di ASCE per le infrastrutture sostenibili, tenutasi dal 6 all'8 novembre in Long Beach, California.

"L'obiettivo della conferenza è stato quello di avvisare e di orientare le persone nella ocmprensione di questi fatti e delle relativa conseguenze, e capire come quindi operare come ingegneri. Quello che abbiamo imparato è che gli ingegneri civili stanno diventando consapevoli di questi cambiamenti e stanno adottando misure per affrontarle"

"Una delle cose che è venuto a casa per me in questa conferenza", ha aggiunto Douglas J. Sereno, PE, ENV SP, F.ASCE, Presidente del locale Comitato Organizzatore  "È di trattare come pensiamo di fare e stiamo sostituendo le infrastrutture che hanno sostanzialmente raggiunto la fine della loro vita utile: perchè ad oggi non abbiamo un piano realistico e realizzabile in luogo per la sua sostituzione. La questione diventa allora: Dobbiamo sostituirlo con quello che abbiamo avuto in passato o ci sono nuove condizioni che abbiamo bisogno di adattarsi al per il futuro? Il fatto è che ci sono nuove condizioni là fuori e ci sono nuovi standard di progettazione che abbiamo bisogno di definire e indirizzo. "

Ad ascoltarlo erano oltre 300 persone ad essere presenti alla prima Conferenza Internazionale di ASCE per le infrastrutture sostenibili 2014. Tema molto caldo in California, dove è stato avviato un progetto "Zero Emissioni" per il Corridoio che attraversa la California meridionale della I-710.
"Stanno cercando di sviluppare un modo di trasporto di merci dai porti [di Los Angeles e Long Beach] per i cantieri ferroviari fino nel centro di Los Angeles sulla I-710 utilizzando i veicoli che emettono zero emissioni. Il progetto è stato progettato per ridurre gli impatti sulla comunità di confine con la congestione e le emissioni.

Ma i temi trattati sono stati diversi, come il progetto "salva la pioggia" resentato da Joanne Mahoney, che ha parlato di come è stata in grado di guidare l'innovazione sostenibile e lavorare per una comunità più verde e più sostenibile mediante l'attuazione di un piano di gestione delle acque piovane.

Wallace dice che uno degli obiettivi della conferenza non era di spiegare in modo semplice l'importanza della sostenibilità per ingegneri civili, ma per renderli consapevoli degli strumenti e delle metodologie ora in fase di sviluppo in grado di offrire un vantaggio competitivo.

"Penso che i partecipanti hanno recepito il messaggio, 'puntare alla realizzazione di progetti infrastrutturali che contribuiscono alla sostenibilità, ma come faremo a farlo? Quello che mi stai dicendo è che le nostre metodologie di progettazione attuali non sono sufficienti", dice Wallace, presidente di Wallace Futures Group, LLC. "Gli ingegneri vogliono sapere come queste metodologie devono cambiare"

Uno dei punti salienti della conferenza è stato un giro in barca tecnica del porto di Long Beach e Los Angeles, che ha dato ai partecipanti uno sguardo da vicino al funzionamento delle infrastrutture e 2 dei più grandi porti container negli Stati Uniti Il tour anche in mostra 2 progetti unici sotto costruzione- la sostituzione Gerald Desmond bridge, primo ponte strallato della California veicolare, e la Middle Harbor terminal Redevelopment, terminal container prima automatizzata della West Coast.
"Per rimanere competitivi (e ospitare i più grandi Post-Panamax navi da carico), il porto di Long Beach deve essere ampliato e quindi abbiamo fatto un grande sforzo per costruire in maniera molto sostenibile", dice Sereno, che ha raccontato la Long Beach parte del tour. "Quando il Middle Harbor Terminal (costo
il 1,314 miliardi dollari) sarà completato nel 2019, sarà in grado di gestire le più grandi navi del mondo. Essendo completamente automatizzato, crea un terminale estremamente efficiente, poco inquinante, mentre allo stesso tempo ci consentirà di essere competitivi con gli altri porti negli Stati Uniti ottenendo rapidamente più contenitori attraverso il porto di Long Beach."

"Abbiamo avuto un grande tour notturno del porto di Long Beach e Los Angeles, dove si poteva vedere tutta l'attività di costruzione [dal Middle Harbor Terminal]," ha concluso ASCE presidente Robert D. Stevens, Ph.D., PE, AICP , F.ASCE, che hanno aderito al tour. "Come questa conferenza dimostra pienamente, ora c'è una crescente attenzione per la sostenibilità. E stata la primo conferenza ASCE dedicata alle infrastrutture sostenibili"