ALTA VELOCITÀ FERROVIARIA: una petizione per portarla anche sul versante Adriatico

03/12/2014 1401

È la richiesta promossa dalla Gazzetta del Mezzogiorno, e che sotto forma di petizione, è stata consegnata lo scorso 2 dicembre al Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio.
 
La petizione, sottoscritta da più di 35.000 cittadini, è stata illustrata e consegnata al Sottosegretario da Giuseppe De Tomaso, direttore della Gazzetta e Franco Giuliano, capo servizio internet.
La petizione è incentrata sulla programmazione dell’Alta velocità ferroviaria anche per la dorsale adriatica, con la riduzione di tempi di percorrenza rispetto alle linee attuali e segnala alcuni interventi migliorativi specifici.
 
Da parte del Governo, Delrio ha ribadito l’impegno per la modernizzazione infrastrutturale del Paese sia come "elemento strategico per il rilancio economico", sia "per garantire a tutti i cittadini italiani il diritto costituzionale alla piena mobilità". Per questo ha assicurato "che i progetti specifici di implementazione della rete nel Mezzogiorno sono all’attenzione del governo".