Al via il collegamento AV tra Termini e Fiumicino

11/12/2014 1677

Procedono secondo programma le azioni e i progetti messi in campo per il collegamento veloce con l'aeroporto internazionale Leonardo da Vinci Roma-Fiumicino.
 
I treni veloci, grazie ai nuovi slot orari programmati da Rete Ferroviaria Italiana, dal 14 dicembre connetteranno l'hub della Capitale con il sistema AV nazionale, in corrispondenza degli orari di arrivo e partenza dei più importanti voli intercontinentali.
Entro fine anno, poi, RFI consegnerà al MIT il progetto di fattibilità per il potenziamento della rete infrastrutturale a servizio del Leonardo da Vinci.
 
Sono i primi due step che concretizzano l'intesa siglata ad agosto da Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e FS Italiane per nuove soluzioni infrastrutturali di collegamento fra il sistema AV nazionale e gli aeroporti, Roma-Fiumicino, Milano-Malpensa e Venezia-Tessera Marco Polo.
Aeroporti di Roma ha avviato contatti con le numerose compagnie aeree (oltre 100) operative sul Leonardo da Vinci per illustrare il progetto per nuovi collegamenti ferroviari veloci da e per l'aeroporto. Particolare interesse hanno dimostrato le compagnie operative sui mercati dell'Asia, delle Americhe e del Medio Oriente, che rappresentano circa il 15% sul totale del traffico.
 
Lo stato di attuazione dell'intesa e le attività avviate per Roma-Fiumicino aeroporto sono stati illustrate lo scorso 10 dicembre  al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi, dall'Amministratore Delegato di FS Italiane, Michele Mario Elia e dal Presidente di Aeroporti di Roma, Fabrizio Palenzona.
"Finalmente nel nostro Paese si inizia a ragionare e conseguentemente a operare in termini di sistema", ha commentato il Ministro Maurizio Lupi. "Collegare il nostro principale aeroporto intercontinentale con l'Alta Velocità ferroviaria era un dovere, perché Fiumicino non è solo lo scalo di Roma ma la porta verso gli altri continenti di città come Firenze, Napoli e Bologna, tutte raggiungibili con l'Alta Velocità. Grazie a FS Italiane che ha colto la sollecitazione fatte, un ringraziamento che non è mio ma di tutti i passeggeri che godranno dei benefici di questi nuovi collegamenti".
"Il Gruppo FS Italiane - ha sottolineato l'AD FS Italiane Michele Mario Elia - è impegnato per collegare, anche in Italia, i principali aeroporti italiani al sistema AV nazionale e per rispondere in modo concreto e funzionale alle richieste dei cittadini e alle esigenze degli operatori. Un impegno che si concretizza, nell'immediato, con le nuove soluzioni commerciali di Trenitalia e che proseguirà, entro fine anno come prevede l'intesa siglata ad agosto, con la consegna al MIT, da parte di RFI, dei progetti di fattibilità per nuove soluzioni di collegamento della rete ferroviaria con Roma-Fiumicino, Milano-Malpensa e Venezia-Tessera Marco Polo."
"E' fondamentale" commenta Fabrizio Palenzona, Presidente di Aeroporti di Roma "che un aeroporto come il Leonardo da Vinci abbia dei collegamenti nazionali diretti con l'Alta Velocità, come avviene in tutti gli altri scali competitor europei. E' per questo che fin d'ora si sta valutando, grazie all'impegno di Trenitalia, l'aumento dell'offerta in termini di frequenza giornaliera al fine di intercettare i momenti di maggior densità dei voli intercontinentali nel corso della giornata e garantire il servizio a tutti i vettori operanti su Fiumicino".