Con Google Maps in giro tra le bellezze naturali delle Egadi, delle Eolie e di Lampedusa

15/12/2014 1665

Grazie alla collaborazione tra il ministero dell'Ambiente, le Aree Marine Protette e il popolare motore di ricerca Google, dal 14 dicembre è possibile navigare virtualmente in modalità "Street View"di Google Maps tra alcuni dei paesaggi naturali più belli, parte delle Aree Marine Protette d'Italia.
 
 
Una ‘passeggiata virtuale’ per scoprire, grazie alla tecnologia, le bellezze uniche dei nostri gioielli naturali incastonati nelle Isole Egadi, nelle Eolie e a Lampedusa.
La mappatura fotografica è stata realizzata con una speciale apparecchiatura brevettata da Google: il "Trekker", uno zaino tecnologico equipaggiato con 15 fotocamere ad alta risoluzione e strumentazioni GPS, indossato durante i percorsi su litorali e scogliere e in grado di restituire una panoramica dei luoghi a 360°.
 
Impiegato per la prima volta nel Grand Canyon e successivamente in alcuni dei luoghi patrimonio dell'umanità più remoti e affascinanti, il Trekker permette oggi di viaggiare tra alcune delle isole più belle d’Italia: da Lampedusa a Lipari, da Salina a Filicudi. E ancora, da Panarea a Vulcano, da Stromboli a Favignana, Marettimo e Levanzo, per arrivare a Portofino.
Impiegato anche sulle imbarcazioni per ottimizzare la mappatura delle coste, delle cale, degli scorci più suggestivi, il trekker ha fotografato momenti unici, come la magnifica eruzione di Stromboli che pochi mesi fa ha regalato immagini incredibili. 
I tour delle Aree Marine Protette sono accessibili a chiunque, semplicemente digitando il nome della località su Google Maps e selezionando la funzione "Street View" oppure direttamente dal link https://www.google.com/maps/views/streetview/italy-highlights?gl=it&hl=it