Dalla REGIONE ABRUZZO un aiuto ai professionisti under 35

17/12/2014 2160

 

Finalmente anche dalle istituzioni azioni tangibili per aiutare i giovani professionisti
Le PA dovranno ricorrere al modello dell'affidamento congiunto 'Esperto-Giovane' per gli incarichi di progettazione e direzione lavori.
 
È accaduto lo scorso 16 dicembre in seguito all’approvazione da parte del Consiglio Regionale d'Abruzzo di una risoluzione che di fatto favorirà i giovani professionisti.
 
"Ho ascoltato le istanze provenienti dagli ordini professionali – commenta Sandro Mariani Capogruppo del PD – rendendomi conto delle difficoltà dei miei coetanei che si affacciano alla professione e di concerto abbiamo voluto dare un segnale nei confronti di limiti che, in buona sostanza, li escludono dal mercato.”
 
La risoluzione insiste su alcune disposizioni del Regolamento di attuazione del Codice dei contratti, che stabilendo i requisiti economico-finanziari e tecnico-organizzativi di partecipazione alle gare, costituiscono di fatto un elemento di chiusura ai giovani o comunque ai professionisti che non siano titolari di strutture di notevoli dimensioni, in grado di garantire adeguato fatturato e un numero notevole di dipendenti.
In particolare è stato chiesto l'impegno ad aggiornare periodicamente l'elenco dei professionisti da inserire negli elenchi, creando una sezione dedicata ai 'giovani professionisti' e a sollecitare le Pubbliche Amministrazioni del territorio regionale, a ricorrere al modello dell'affidamento congiunto 'Esperto-Giovane' per gli incarichi di progettazione e direzione lavori. Si tratta di un obbligo morale – conclude il Capogruppo – che intendo assumere direttamente nei confronti della mia generazione e perseguire affinché si traduca a breve in atti concreti".