Il CNGgL autorizzato a concedere ai propri iscritti lo status “REV”

18/12/2014 2928

Online il sito web dedicato con tutte le informazioni
 
Con il riconoscimento del titolo di AMA - Awarding Member Association da parte del  TEGoVA (The European Group of Valuers’ Association) il CNGgL è diventato organismo competente per la procedura di aggiudicazione e di concessione agli iscritti all’Albo dello status “REV – Riconoscimento Europeo per il Valutatore”.
 
Lo status “REV” è stato progettato per mantenere, migliorare e armonizzare gli standard della valutazione in Europa e, per mezzo della sua concessione, si fornisce ai singoli valutatori un indicatore ben definito di qualifica ed esperienza professionale, con l’obiettivo di garantire ai committenti la loro competenza nell’ambito della valutazione.
 
La recente direttiva europea sui mutui (2014/17/UE del 4 febbraio 2014), in fase di recepimento da parte del Governo Italiano, prevede che l’ente creditore sia responsabile della determinazione del valore del collaterale e che la perizia sia affidabile, specificando che, a tale fine, la stessa sia redatta conformemente a standard, che devono tenere conto di quelli internazionali sviluppati da IVSC,TEGoVA e RICS e da un perito che sia competente sotto il profilo professionale e risponda a determinati requisiti in materia di qualifiche nonché sia sufficientemente indipendente dal processo di sottoscrizione del credito in modo da poter fornire una valutazione imparziale e obiettiva.
 
La Banca Centrale Europea, nella recente procedura di verifica delle banche (AQR), ha precisato che lo standard di riferimento è quello pubblicato dal TEGoVA (EVS).
 
Il riconoscimento REV è concesso dal Consiglio Nazionale, in conformità ai termini e alle condizioni concordate tra il consiglio medesimo ed il TEGoVA che sarà responsabile dell’ultimo processo di verifica dei requisiti richiesti da ciascun valutatore.
 
E’ attivo il sito web dedicato www.rev.cng.it nel quale sono reperibili tutte le informazioni utili: il regolamento REV&CNGeGL, la procedura di invio delle domande, l’iter di esame, le modalità di pagamento delle quote annuali per la durata del riconoscimento, nonché l’anagrafe dei professionisti titolari.