Korkino Cement: un nuovo arrivato in casa BUZZI UNICEM

19/03/2015 4345

Il 1° dicembre 2014 Buzzi Unicem ha completato l'acquisizione da Lafarge del 100% del capitale di Uralcement, successivamente ridenominata Korkino Cement.

La cementeria è situata presso la città di Korkino, circa 40 km a sud di Chelyabinsk. Si tratta di un impianto a ciclo completo con processo a via umida, una capacità produttiva di 1,1 milioni di tonnellate/anno di cemento Portland e vaste riserve di materie prime. Con l'aggiunta dello stabilimento di Korkino la capacità produttiva di Buzzi Unicem nel Paese ha raggiunto circa 4,5 milioni di tonnellate/anno.
La cementeria, aperta nel 1957, attualmente si avvale di due forni e otto mulini cemento. Nel 2012 lo stabilimento ha iniziato ad usare combustibili alternativi ed attualmente sostituisce il 6% dei combustibili fossili con fanghi di carbone. L'impianto dispone di collegamento ferroviario.
La maggior parte del cemento viene spedito sfuso in autocisterne, mentre circa un quarto in carri ferroviari dedicati. La quota di vendite in sacco è del 10%.
Dal 2013 lo stabilimento, che occupa 600 dipendenti, produce cemento per pozzi petroliferi certificato secondo lo standard russo.
L'aggiunta della cementeria di Korkino permette di rafforzare la posizione aziendale di mercato nella regione degli Urali, sfruttando i vantaggi che derivano da una rete produttiva combinata con l'esistente stabilimento di Suchoi Log. Le principali opportunità e sinergie riguardano la logistica, il catalogo prodotti, l'amministrazione aziendale e, nel medio termine, i programmi di miglioramento dell'efficienza produttiva nel Paese.
 

Fonte: Buzzi Unicem

 

 

 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su