Il calcestruzzo marino nell'antica Roma: un seminario "attuale"

09/04/2015 3031

Il convegno si concentrerà sull’attività e i risultati conseguiti tra il 2002 e il 2009 dal progetto di ricerca, affiliato all’American Academy in Rome, dedicato all’ingegneria del calcestruzzo marino nell’antica Roma (progetto ROMACONS).

Durante il convegno del 9 aprile saranno inoltre evidenziati gli esiti dei successivi studi di laboratorio pubblicati recentemente nel volume Building for Eternity: The History and Technology of Roman Concrete Engineering in the Sea (Oxbow, 2014).
Utilizzando un metodo all’avanguardia per la raccolta di nuclei di cemento sia sulla terraferma che in mare e per la successiva analisi, il progetto ROMACONS ha accumulato e esaminato campioni da undici siti archeologici in Italia, Grecia, Turchia e Israele. L’analisi storica, archeologica e scientifica che ne è seguita ha ampliato la nostra comprensione del modo in cui i romani costruivano gli impianti portuali sia sulla linea del bagnasciuga che sott’acqua e delle ragioni per cui le loro strutture in calcestruzzo sono durate tanto a lungo. I quattro interventi in programma si fondano sulle nuove acquisizioni fornite dal progetto ROMACONS, e intendono informare e incoraggiare altri studiosi ad intraprendere le ricerche sull’ingegneria del cemento in mare, uno dei risultati tecnologici più straordinari dell’antica Roma.
Parteciperanno al convegno Marie Jackson, John Oleson, Chris Brandon e Robert Hohlfelder.

Le conferenze saranno in lingua inglese.

Marie JacksonSea-Water Concrete Fabrics: Volcanic Ash, Cementitious Binder, and Material Characteristics

John P. OlesonWhere Did the Roman Expertise in Maritime Concrete Come from and How did it Spread throughout the Roman Empire?

Chris BrandonDesigns of Roman Concrete Structures in the Sea and on the Shoreline

Robert L. HohlfelderBuilding a Maritime Infrastructure in the Age of Augustus: The Role of Marine Concrete

Il progetto ha ricevuto il generoso sostegno di CTG Italcementi Group, Bergamo.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su