Corso breve in VALUTAZIONE DI PERICOLOSITA’ E DI RISCHIO SISMICO

25/10/2013 662

Giorno 1: Cosa si intende per pericolosità sismica, chi dovrebbe interessarsene e perché? Confronti tra stima probabilistica e deterministica della pericolosità. Fondamenti di probabilità e processi stocastici. Occorrenza di futuri eventi sismici. Equazioni per la predizione dell' intensità di scuotimento del suolo e simulazione di accelerogrammi. Effetti locali dovuti al terreno. Curve di pericolosità e spettri di pericolosità uniforme. Pericolosità sismica vettoriale.
Giorno 2: cosa si intende per rischio sismico, chi dovrebbe interessarsene e perché? Rischio sismico inteso come convoluzione di Esposizione, Pericolosità e Vulnerabilità. Impatto su popolazione e edifici. Valutazione del rischio per singoli edifici e per gruppi di edifici. Obiettivo delle stime di rischio: valutazione delle perdite vs. probabilità di collasso. Vulnerabilità degli edifici: curve di fragilità e funzioni di danno. Vulnerabilità di elementi strutturali, non-strutturali e dei beni mobili contenuti. Risultati caratteristici di studi sulla valutazione del rischio: curve di probabilità di superamento delle perdite, perdite medie annuali.

Aggiornamenti riguardanti i contenuti del corso e la composizione dei docenti verranno divulgati a breve.

Registrati al corso compilando il modulo online