La gestione energetica del patrimonio edilizio pubblico: strategie ed esperienze

17/10/2013 800

Il tema del prossimo convegno nazionale AiCARR, che si terrà a Bologna nell’ambito del salone fieristico SAIE, è dedicato alle problematiche di gestione energetica dei patrimoni edilizi di proprietà e/o ad uso delle amministrazioni pubbliche, quali scuole, uffici, biblioteche, musei, locali ad uso polivalente.

Molto spesso alla vetustà di tali immobili si associano le scarse prestazioni energetiche dell’involucro edilizio, impianti obsoleti che presentano bassi rendimenti stagionali ed elevate immissioni inquinanti in atmosfera, modalità di controllo, gestione e conduzione non coerenti con le attuali esigenze di risparmio energetico e di mantenimento delle condizioni di confort all’interno delle diverse zone lavorative o di presenza del pubblico. Ad una esigenza sempre più sentita dalle amministrazioni locali di identificare percorsi sostenibili, anche dal punto di vista economico, per ottimizzare interventi di recupero energetico sugli edifici esistenti e attualizzare le modalità di gestione degli impianti di climatizzazione e produzione di acqua calda sanitaria, si affiancano i nuovi interventi pianificati per la ricostruzione o il recupero a seguito del sisma che ha interessato la Regione Emilia Romagna lo scorso anno, in particolare per il patrimonio scolastico, ma anche per molti altri edifici di uso pubblico.

In questo contesto possono essere individuati alcuni aspetti peculiari cui il convegno vuole dare ampio risalto:

♦ diagnosi energetiche: uno dei percorsi fondamentali per individuare le strategie di intervento sul patrimonio esistente è senza dubbio quello della corretta valutazione ed analisi dei consumi termici ed elettrici;

♦ soluzioni di intervento su involucro ed impianti, soluzioni impiantistiche che prevedano l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, affiancate ad una analisi di sostenibilità tecnico economica;

♦ limiti di applicabilità dei requisiti minimi prestazionali previsti da decreti nazionali e regionali in materia di efficienza energetica nella applicazione su edifici e impianti esistenti.

♦ gestione del sistema edificio-impianto per la minimizzazione dei consumi e ottimizzazione della efficienza degli impianti;

♦ aspetti amministrativi ed economici: tipologie di appalti pubblici, definizione dei capitolati prestazionali, modalità per accedere agli incentivi fiscali.

Tutti questi aspetti coinvolgono sia i diversi enti pubblici,(Stato, Regioni, Provincie, Comuni, ecc.) proprietari o utilizzatori del patrimonio edilizio, sia figure professionali ed enti privati, (Energy manager, progettisti, tecnici specializzati, società di gestione energia) che gli enti di ricerca e sviluppo, richiedendo oggi una elevata professionalità e competenza proprio per la complessità ed interdisciplinarietà degli argomenti trattati.

Per maggiori informazioni sull'evento: