I vantaggi del BIM in un appalto pubblico: una innovazione come leva allo sviluppo

26/05/2015 2493

In occasione dell’evento BIM SUMMIT 2015 organizzato da Harpaceas si è discusso dei vantaggi del BIM in un appalto pubblico. A parlarne l'Ing. Pietro Baratono, Provveditore Interregionale Opere Pubbliche di Lombardia ed Emilia-Romagna

In Lombardia si è sperimentato il BIM con due obiettivi: formare il personale della pubblica amministrazione e aumentare l’uso dei sistemi digitali nella direzione dei lavori. Per sostenere l’utilizzo del BIM è sbagliato imporre degli obblighi, va piuttosto definita una strategia a livello governativo. I sistemi digitali infatti consentono di far crescere il comparto – ne esistono prove a livello mondiale – e garantiscono una miglior spesa dei soldi pubblici. Implementare il BIM negli appalti è un vantaggio in primo luogo per la pubblica amministrazione, perché il maggior costo del professionista è ampiamente ricompensato da un minor costo dell’opera.

LINK ALL’INTERVISTA