Elezioni INARCASSA: è sempre più testa a testa tra Fietta e Oriella

03/06/2015 1855

A poche settimane dalla elezione del CDA prosegue la conta dei delegati tra le due parti che si contendono la gestione dell’Ente di Previdenza per il prossimo lustro e dai vari Forum in rete sembra che ormai il testa a testa sia tra due ingegneri: Franco Fietta ed Enrico Oriella, a una incollatura l'arch. Giuseppe Santoro, che paga forse lo sprint iniziale.

Se le voci sono vere, questo significa che lo scontro non sia più solo fra i due schieramenti, ma anche interno: se tra i movimenti che vogliono rappresentare il cambiamento, ovvero Inarcassa 2.0 le posizioni dovrebbero essere ormai definite (anche se non è mai stato reso pubblico ed ufficiale da parte della squadra, sembra che Oriella sia il candidato più probabile alla Presidenza) dall’altra parte, proseguono i confronti serrati, ma le voci danno ormai per favorito l’ing. Franco Fietta per due questioni: alternanza tra ingegneri e architetti (dopo 15 anni di Muratorio) e minore propensione alla visibilità esterna.

Evidenziamo come INGENIO che si tratta ancora di voci, e per chiarezza abbiamo chiesto ai due candidati di poter confermare la loro disponibilità qualora vi fosse una posizione in dal senso dei delegati. Come avremo delle News le pubblicheremo sul portale: ovviamente in questa delicata fase è nostra intenzione pubblicare le informazioni che arrivano da entrambe gli schieramenti.

E se tutto fosse confermato, due ingegneri quindi, uno gestionale e l’altro civile, entrambi con una lunga esperienza in Inarcassa, uno  storico oppositore Muratoriano, l’altro un fedele sostenitore della Presidentessa, accomunati da una esperienza in CdA e da una profonda conoscenza dei regolamenti e di Inarcassa, da una propensione a non apparire. Una bella sfida quindi dove l’argomento di scelta sarà quindi se dare una svolta radicale o dare continuità al regno di Paola Muratorio.

Una sfida su cui saranno chiamati a rispondere i neodelegati territoriali, ma per una maggiore trasparenza con il popolo degli iscritti, Ingenio si auspica a questo punto che sia organizzato un bel confronto all’americana, in diretta web e in terreno imparziale.