FEDERBETON: fabbrica di idee al SAIE per sviluppare proposte concrete per la rigenerazione urbana

05/10/2015 4637

 

Skyline delle città, gestione dell’ambiente costruito, riciclo dei materiali, social housing, edilizia scolastica, strade sostenibili, tra i temi protagonisti degli otto tavoli di lavoro paralleli.



U
na fabbrica di idee per il padiglione 25 di Federbeton, in occasione della 51esima edizione del SAIE in programma a Bologna dal 14 al 17 ottobre.
 
L’obiettivo è sviluppare progetti effettivi per la rigenerazione urbana, partendo dalle proprietà della “materia grigia” attraverso proposte concrete, giocando sulla traduzione inglese del termine.
 
"#COSTRUIAMO, concretamente” sarà infatti il filo conduttore delle riflessioni che saranno proposte da Federbeton nel corso degli otto tavoli di lavoro paralleli distribuiti tra le giornate di giovedì 15 e venerdì 16 ottobre, con l’intervento di importanti esperti del settore, riuniti per discutere fattivamente delle tematiche legate al costruire “smart”.
Le sessioni di dibattito saranno incentrate sui nuovi strumenti per dare identità e valori alla città, la corretta gestione dell’ambiente costruito, l’innovazione di prodotto, tecnologie e applicazioni per il futuro, il riciclo dei materiali da costruzione.
Si parlerà di Social Housing e delle strategie per una nuova edilizia popolare, di edifici scolastici efficienti, sicuri e centrali per una nuova didattica, di strade e infrastrutture sostenibili per migliorare il rapporto con le città e ridurre l’impatto con l’ambiente.
Una panoramica a 360 gradi che porterà alla stesura di un “libro bianco per la rigenerazione urbana” da poter condividere con i principali stakeholder del settore come base di lavoro comune.
Per la chiusura, in programma sabato 18 ottobre, l’Area Federbeton ospiterà l’evento per l’assegnazione del Premio RI.U.SO, il Concorso del Consiglio nazionale architetti per la rigenerazione urbana sostenibile.
Dopo il successo delle scorse edizioni si rinnova così la collaborazione tra la manifestazione fieristica e Federbeton - con le 500 aziende rappresentate della filiera del cemento, del calcestruzzo e dei materiali di base per le costruzioni nonché delle applicazioni e delle tecnologie ad esse connesse.
L’Area Federbeton, si estenderà per oltre 1.000 mq, al centro del mondo delle costruzioni le tematiche legate alla rigenerazione urbana attraverso l’utilizzo materiali “intelligenti” in grado di rispondere con performance innovative ed ecologiche alle nuove esigenze del mercato.
 
Le aziende associate a Federbeton possono giocare un ruolo di primo piano nelle costruzioni del futuro, forti del proprio know how nello sviluppo di sistemi innovativi di prodotto per favorire un cambiamento del ciclo edilizio incentrato sulla rigenerazione dei tessuti urbani.

“La nostra proposta quest’anno è incentrata intorno all’innovazione – commenta il Presidente di Federbeton Sergio Crippa. Pur essendo percepita come molto tradizionale, la filiera del cemento si basa su un materiale che può essere definito del futuro. In questo contesto sono convinto che una delle chiavi di sviluppo del nostro Paese sia ridare slancio al settore delle costruzioni inteso nella sua filiera più ampia. Per fare questo è necessario ritrovare delle nuove ragioni di sviluppo tra cui in primo luogo ricostruire le infrastrutture e un patrimonio abitativo più sicuro e più efficiente.”

Scarica qui il pdf del programma eventi