La Sostenibilità del calcestruzzo: un nuovo studio del MIT

16/06/2015 4836


Un nuovo studio dal titolo Concrete Sustainability Hub del Massachusetts Institute of Technology spera di promuovere l'uso della valutazione del ciclo di vita per ridurre l'impatto ambientale degli edifici commerciali e residenziali.

La posta in gioco è alta. La costruzione e l’utilizzo di edifici commerciali e residenziali rappresentano il 40% del consumo totale di energia degli Stati Uniti e un terzo delle emissioni di gas serra. Di questi, il 54% del consumo di energia è attribuita al settore residenziale.
La valutazione del ciclo di vita (LCA) è ampiamente accettata come il metodo più significativo per valutare e confrontare gli impatti ambientali dei progetti di edifici e case. L'idea è un approccio olistico che tiene conto dell'impatto delle decisioni prese durante la progettazione circa la vita utile di un edificio – dalla costruzione attraverso il funzionamento, la manutenzione, la riparazione e la sostituzione, alla fine della vita.
Eppure l’adozione del Life Cycle Assessment nel processo di progettazione è stata limitata. Gli sviluppatori, i progettisti, gli architetti e i proprietari di casa in genere non usano strumenti LCA a causa della loro complessità e della mancanza di informazioni necessarie come input.
Come primo passo per sviluppare migliori strumenti di LCA e per ampliare la loro adozione, vi è la necessità di capire meglio come, perché e quando si prendono decisioni che riguardano l'efficienza dei costi e di energia.
A tal fine, i ricercatori del MIT hanno interrogato studi di architettura, costruttori edili, proprietari di case, e progettisti per capire quali decisioni vengano prese nei diversi punti del processo di progettazione. Tali informazioni costituiscono un passo fondamentale per individuare le opportunità che possono influenzare l’utilizzo del LCA.

Domande del sondaggio concentrate su quattro diverse fasi:
1. il disegno concettuale
2. il progetto preliminare
3. lo sviluppo del progetto
4. i disegni e i capitolati di costruzione


Tra i principali risultati:
Le decisioni sulla costruzione e la geometria dell’edificio sono realizzate in fase di progettazione concettuale.
Le decisioni circa i componenti e i dettagli del sistema sono realizzati in fasi di sviluppo del progetto e dei documenti di costruzione.
I costruttori hanno un grande impatto su tutte le decisioni e le fasi di progettazione. I primi 200 costruttori edili rappresentato il 45% dell'edilizia residenziale americana nel 2013.
La partecipazione dei proprietari di case si concentra principalmente nelle fasi che impattano sulla visibilità e fruibilità del progetto, piuttosto che sui sistemi di costruzione dell’involucro edilizio.
Il progetto di finanziamento guida la scelta dei sistemi costruttivi dell’involucro edilizio; la zonizzazione influenza fortemente il disegno geometrico dei progettisti.
 

I risultati completi dello studio del MIT sono disponibili in un rapporto di ricerca scaricabile qui in inglese.