Distretti per la rigenerazione urbana, il 2 luglio un confronto operativo al Campidoglio

30/06/2015 1555

"Periferia città diffusa" è una tavola rotonda organizzata tra gli altri dall'Istituto Nazionale di Urbanistica, da Urbit e dalla società Prometeo.

Si terrà il 2 luglio prossimo, dalle 9.30 alle 12.30, a Roma, alla Sala della Piccola Promoteca al Campidoglio. Tra gli interventi ci sarà quello del vicesindaco con delega alla Riqualificazione delle periferie, Luigi Nieri.
 
L'obiettivo è fornire un contributo alla pratica della rigenerazione urbana nella capitale, introducendo elementi e approcci innovativi come quelli derivanti dalla cultura delle reti, dei distretti produttivi e culturali e dei metadistretti.
 
Iginio Rossi, direttore di Urbit che interverrà nel corso dei lavori, spiega: "La rigenerazione urbana per diventare un progetto collettivo, un patto sociale capace di ridefinire i ruoli degli attori, pubblici e privati, deve potere contare anche su nuovi interlocutori appartenenti ai settori della green economy e dei servizi di promozione ambientale, dell'innovazione tecnologica, del marketing territoriale".
 
Per seguire questo approccio e riuscire a includere tutti i soggetti attori della rigenerazione urbana, per di più in una realtà complessa come Roma, sono necessari, come afferma Enzo Maria Tripodi di Unioncamere, "cambiamenti della struttura amministrativa, una leggerezza legislativa, un'autonomia gestionale. I distretti, con la loro autonomia e il loro radicamento territoriale, possono essere lo strumento giusto con una struttura legislativa solida, ampia, ma che deve essere attualizzata, declinando nel quadro normativo attuale le necessità dettate dalla crisi e dalla globalizzazione".
 
Previsti anche interventi di rappresentanti e operatori economici e culturali, tra cui Carlo Bellioni, presidente di Cna Costruzioni Roma. Dal confronto, moderato da Pietro Paolo Anella di Prometeo, si vuole passare alla proposta di azioni in funzione della costruzione dei distretti a Roma. Azioni per iniziare a saggiare il terreno sulla reale fattibilità economica di queste strutture territoriali a Roma, con una progettazione urbana è evoluta in senso sistemico.
 
Saranno presenti alla tavola rotonda come relatori: Elena Franco di Tcmitalia, Davide D'Arcangelo Officina delle reti, Paolo Guglielminetti, Pricewaterhouse - Coopers (PwC).
 
Programma disponibile al link: