Sicurezza del territorio: il prossimo 3 luglio il 1° Meeting degli Agibilitatori per le Emergenze

 Il 3 luglio a Pesaro la Federazione regionale degli Ordini degli Ingegneri delle Marche ed il Consiglio Nazionale degli Ingegneri, in coordinamento con la Protezione Civile Nazionale, organizzano il 1° Meeting degli Agibilitatori. Un evento di assoluto rilievo che vedrà professionisti, istituzioni confrontarsi sul tema della messa in sicurezza del territorio. 

Si struttura e si consolida a Pesaro la rete per le emergenze e la messa in sicurezza del territorio. Terremoti, alluvioni, frane, decisamente troppi gli eventi climatici e non che hanno colpito duramente l'Italia in questi ultimi anni. Basta citare Genova, L'Aquila e l'Emilia Romagna, per capire come il Paese sia diventato una cartina segnata dall'allarme rosso.

Occorre pertanto consolidare una rete organica di sinergie tra professionisti, che si consacra ora nelle Marche con il Primo Meeting Nazionale degli Agibilitatori, figura consulenziale il cui compito è di intervenire nelle fasi di prevenzione e/o di emergenza a seguito di calamità naturali, per effettuare sopralluoghi e verificare l’agibilità e la staticità degli edifici.

L'incontro, organizzato dalla Federazione degli Ingegneri delle Marche in collaborazione con Cni e Protezione Civile, rappresenta una chiara conferma della volontà di sviluppare, sulla base dalla legge n. 225 del 1992, madre di tutte le normative di protezione civile,l'integrazione tra competenze e professionalità impegnate nella tutela dei cittadini e del territorio. 

“Il Consiglio Nazionale degli Ingegneri
da tempo ha messo la formazione professionale al centro del proprio impegno. Ed è proprio grazie a questa scelta che oggi offriamo al Paese circa mille professionisti altamente qualificati in grado di dare il loro prezioso contributo alla collettività", spiega infatti il Presidente degli ingegneri italiani Armando Zambrano. La Federazione marchigiana, particolarmente attiva in questo senso già a partire dal sisma emiliano, si è posta l’obiettivo di organizzare questo primo meeting "al fine di favorire il dialogo tra il mondo delle istituzioni, delle professioni, della Protezione Civile diventando così soggetto proattivo nell’attività di diffusione e promozione della cultura della prevenzione", chiarisce il consigliere Raffaele Solustri. Ed infatti la Giornata si articola in una ampia tavola rotonda con la partecipazione di esponenti nazionali della stessa Protezione Civile, del Corpo dei Vigili del Fuoco, dei Presidente Consulta Nazionale del Volontariato di Protezione Civile, dell'Anci oltre che dello stesso Cni.  "È noto che i nostri edifici, pubblici e privati, necessitano di interventi strutturali per essere adeguati alle più recenti norme antisismiche. Così come il nostro paesaggio dovrebbe avere adeguati interventi di manutenzione per impedire che periodicamente eventi alluvionali siano portatori di lutti e gravi danni alle cose. Il 1° Meeting Nazionale degli Agibilitatori – conclude Zambrano – sarà sicuramente una preziosa occasione per fare il punto sulla situazione e dare ulteriore impulso a quel processo di modernizzazione che il Paese non può più attendere"