ITALCEMENTI diventa tedesca: HEIDELBERG CEMENT acquisisce il controllo del colosso del cemento

28/07/2015 8453

ACCORDO FRA ITALMOBILIARE E HEIDELBERGCEMENT PER DARE VITA AL PRIMO GRUPPO MONDIALE NEL SETTORE DEGLI AGGREGATI, IL SECONDO NEL CEMENTO ED IL TERZO NEL CALCESTRUZZO.

LA PIATTAFORMA INDUSTRIALE, L’INNOVAZIONE ED IL KNOW HOW DI ITALCEMENTI PERMETTERANNO AD HEIDELBERGCEMENT DI ESPANDERE LE PROPRIE ATTIVITA’ IN OLTRE 60 PAESI
 

Dopo oltre un secolo la famiglia Pesenti cede a sorpresa la maggioranza di Italcementi. Il consiglio d’amministrazione di Italmobiliare, la holding presieduta da Giampiero Pesenti, ha deciso di accettare l’offerta del gruppo tedesco Heidelberg per rilevare il 40% del gruppo in cambio di 1,57 miliardi di euro e di una quota del capitale del primo produttore tedesco di cemento di cui la famiglia Pesenti diventa il secondo socio (con una quota a scelta di Italmobiliare, compresa fra il ca. 4,0% e il 5,3%.) con un rappresentante all’interno del Consiglio di Sorveglianza.

L’operazione prevede il lancio a Piazza Affari di un’offerta di acquisto e scambio sulla quota residua di Italcementi, al prezzo di 10,60 euro per azione (un premio del 70,6% rispetto al prezzo medio ponderato di Borsa degli ultimi 3 mesi), lo stesso riconosciuto a Italmobiliare. Successivamente al closing dell’operazione, HeidelbergCement sarà tenuta a lanciare un’Opa obbligatoria per cassa sul restante capitale di Italcementi al medesimo prezzo pagato a Italmobiliare. Sulla base di questa valutazione, tenuto anche conto della posizione finanziaria netta e il valore delle minoranze, l’Enterprise Value di Italcementi è pari a circa 7 miliardi di euro. Qualora ricorressero determinati eventi negativi prima del closing sono previsti - come d’uso - specifici meccanismi contrattuali diriduzione del corrispettivo.

L’operazione segna un altro importante passo avanti nel processo di consolidamento in corso nel settore culminato un mese fa con la maxi-fusione da 41 miliardi di euro tra i colossi Holcim e Lafarge. 


Il nuovo gruppo

L’accordo raggiunto, che crea un significativo valore industriale per entrambi i gruppi, dà vita ad un operatore di riferimento per l’intero settore dei materiali da costruzione, attualmente soggetto ad un’ampia fase di consolidamento a livello mondiale. L’aggregazione con Italcementi permette a HeidelbergCement, grazie
alla perfetta complementarietà geografica (con una limitata sovrapposizione di impianti circoscritta a Belgio e USA),, di espandere il proprio portafoglio mercati migliorando ulteriormente la diversificazione fra Paesi emergenti e Paesi maturi. La capacità produttiva di cemento sale a circa 200 milioni di tonnellate, le vendite di aggregati a 275 milioni di tonnellate e le vendite di calcestruzzo a 49 milioni di metri cubi, dando vita, rispettivamente, al secondo operatore nel settore del cemento, il primo degli aggregati ed il terzo del calcestruzzo.

Il completamento dell’operazione subordinatamente alle approvazioni da parte delle competenti Autorità antitrust (previsto entro il 2016).

Italmobiliare, nell’ambito della stessa operazione, si impegna ad acquistare da Italcementi le attività nel settore delle energie rinnovabili (Italgen) e nell’eprocurement
(BravoSolution) - il valore complessivo di queste transazioni è di circa 241 milioni di euro. - oltre ad alcuni immobili, confermando la propria vocazione di holding di partecipazioni industriali. In una situazione pro-forma post operazione, il NAV di Italmobiliare salirà da circa 1.400 milioni a circa 2.100 milioni, di cui il 50% circa rappresentato da partecipazioni nel settore industriale, il 13% nel settore finanza e banche e il 37% rappresentato da liquidità.

Italmobiliare con questa operazione conferma la propria missione di holding di partecipazioni industriali, mantenendo un forte impegno nel settore dei materiali da costruzione il cui peso sul NAV sarà di circa il 37%. A fianco di questo settore sarà rafforzata la componente industriale degli investimenti attraverso l’acquisto, come detto delle due partecipazioni detenute da Italcementi nel settore delle energie rinnovabili ed eprocurement, che andranno ad affiancarsi a quelle già detenute nel settore dell’imballaggio alimentare (SirapGema) e in altri comparti diversificati.

Al closing dell’operazione, Italmobiliare potrà contare su circa 670-870 milioni di euro di cassa, in funzione della quota sottoscritta in HeidelbergCement.

La presentazione dell'acquisizione da parte del gruppo tedesco: SCARICA l'ALLEGATO:
www.ingenio-web.it/immagini/CKEditor/presentation_acquisition_italcementi_en.pdf


I commenti ufficiali

“Italcementi e HeidelbergCement sono due società che operano in questo settore da ormai un secolo e mezzo – ricorda il Presidente Giampiero Pesenti – Questo lungo cammino, con un solido bagaglio di conoscenza tecnica e imprenditoriale, viene ora messo in comune con una scelta lungimirante per garantire continuità e crescita di entrambe le realtà. Dalla nostra storia abbiamo ereditato valori che la capacità imprenditoriale ha saputo mettere a frutto creando un grande gruppo internazionale. Un imprenditore sa che l’importante è garantire lo sviluppo futuro dell’attività più che arroccarsi nella continuità del controllo dell’azienda”.
“L’accordo raggiunto oggi, rappresenta sia per Italcementi che per HeidelbergCement la soluzione ottimale in termini di sviluppi futuri e creazione di valore, ben superiori a quelli che avrebbero potuto raggiungere le due società singolarmente – sottolinea il CEO Carlo Pesenti - Il profilo dei due gruppi è complementare e permette sinergie in grado di creare valore industriale in un mercato sempre più consolidato. Con questa operazione rafforziamo il futuro di Italcementi e garantiamo le risorse per un ulteriore sviluppo del portafoglio di investimenti di Italmobiliare”.
“La combinazione di HeidelbergCement e Italcementi è ideale. Nel settore non esistono altri due maggiori gruppi con una tale complementarietà geografica - spiega Bernd Scheifele, CEO di HeidelbergCement - Italcementi con la sua lunga tradizione, con i suoi marchi prestigiosi e la sua forte posizione in Italia e in altri mercati diventerà una parte importante del gruppo HeidelbergCement. Unendo le forze saremo in grado di accelerare la crescita. Vediamo un potenziale significativo per creare valore, realizzando sinergie e combinando i nostri standard di eccellenza operativa e commerciale con i risultati raggiunti nella Ricerca e Sviluppo da Italcementi. HeidelbergCement è organizzata in modo decentralizzato con forti management e marchi locali. Siamo felici di poter collaborare con il management e il team di Ricerca e Sviluppo di Bergamo. Inoltre siamo lieti di comunicare che Italmobiliare diventerà il secondo più grande azionista industriale di HeidelbergCement”.


HeidelbergCement

 
 
 

 

 

With a Group revenue of €12.6 billion in 2014, HeidelbergCement is one of the world’s largest building materials companies. In more than 40 countries, HeidelbergCement stands for competence and quality. 44,900 employees at around 2,300 locations ensure day after day that our slogan ”for better building“ is filled with life.

Our core activities include the production and distribution of cement and aggregates, the two essential raw materials for the manufacture of concrete. Our product range is substantially complemented by downstream ready-mixed concrete and asphalt activities. Furthermore, HeidelbergCement offers services such as worldwide trading in cement and coal by sea.

Cement production is by its very nature raw-material- and energy-intensive. That’s why we build our long-term success on sustainable business practices. This includes securing access to raw materials reserves, efficient and innovative production processes, the development of new products and the use of alternative raw materials and fuels. HeidelbergCement is also active in the promotion of biodiversity at its extraction sites.

Il comunicato tedesco

Ad hoc: HeidelbergCement AG acquires 45% of the shares in Italcementi S.p.A.

Today, HeidelbergCement AG, Germany, has entered into a purchase agreement with Italmobiliare S.p.A. for its approx. 45% shareholding in Italcementi S.p.A., Italy (the “Stock Purchase Agreement”) listed on the Milan (Italy) stock exchange. The purchase price (subject to contractual purchase price reductions) amounts to € 10.60 per Italcementi share and therefore a total of around € 1.67 billion. The purchase price will be partially paid by way of issuing to Italmobiliare S.p.A. at least 7.75 million and at most 10.5 million new no-par value shares in HeidelbergCement AG (this corresponds to at least 3.96% and at most 5.29% of the new share capital) resulting from a yet to be carried out capital increase against contribution in kind.

The closing of the Stock Purchase Agreement is subject to, inter alia, approval by the competition authorities, particularly in Europe and in the USA, and is expected to take place during 2016. In the event that the Stock Purchase Agreement is consummated, HeidelbergCement AG or one of its subsidiaries will make a mandatory public cash offer under Italian law to all remaining Italcementi shareholders to acquire their shares at the price provided for by applicable law (the “Mandatory Offer”) that as of today is expected to be equal to € 10.60. In case certain adjustment mechanisms under the Stock Purchase Agreement reduce the price per share paid at the closing of the Stock Purchase Agreement, the same per share reduction will be expected to be applied to the price under the Mandatory Offer.

The acquisition will be financed through a bridge financing of € 4.4 billion provided by a bank consortium. The bridge financing is to be repaid by issuing bonds, as well as by operational cashflow and proceeds from streamlining the portfolio.

HeidelbergCement AG

The Managing Board

 

 

La presentazione dell'acquisizione da parte del gruppo tedesco: SCARICA l'ALLEGATO
www.ingenio-web.it/immagini/CKEditor/presentation_acquisition_italcementi_en.pdf