Impermeabilizzazioni in resina: Coperture complesse e giardini pensili

06/08/2015 4881

Il nuovo Städel Museum di Francoforte: impermeabilizzazione del giardino pensile di 3000 mq

di Igor Trestini, Kemper System

L'idea di base era avvincente fin dall'inizio: lo studio di architettura "schneider + schumacher", che si era aggiudicato il concorso internazionale di progettazione dell'intervento nel 2008, decise di costruire l'estensione del nuovo Städel Museum in un piano interrato.
Invece di aggiungere un'altra ala sopraelevata al complesso esistente, gli architetti preferirono creare la nuova splendida galleria sotto il giardino del fabbricato esistente.
Lo spazio espositivo di 3.000 metri quadrati, dove il museo presenterà la sua collezione d'arte contemporanea, é stato inaugurato alla fine di febbraio 2012.
Alla sua apertura, la nuova architettura della galleria d'arte sotterranea ha suscitato enorme interesse nei media, grazie alle sue caratteristiche geometrie arricchite da 195 lucernai circolari in cristallo.
Il risultato è sorprendente. Un tetto verde "con gli occhi per l'arte".


All'interno le sale espositive "all white" sono dominate dalle morbide forme dell'elegante cupola che si estende sull'intero spazio espositivo.

L'intera struttura in cemento armato è sorretta solo dai muri perimetrali e da dodici colonne, nel punto più alto si erge a 8.2 metri di altezza.
I lucernai circolari, con diametro anche di 2.5 metri, si alternano lungo tutto il soffitto e inondano lo spazio sottostante di luce naturale.
Naturalmente una geometria così articolata, accoppiata alle problematiche di un giardino pensile, poneva importanti problemi nella progettazione dell'impermeabilizzazione.
Una membrana impermeabilizzante prefabbricata avrebbe dovuto lavorare vicino al suo limite tecnologico attorno ai 195 lucernai circolari.
Per questo motivo la scelta dei progettisti è caduta subito su un sistema impermeabilizzante liquido; sistema che invece si adatta con disinvoltura alle geometrie più eccentriche.
La scelta finale è andata sul Kemperol® 2K-Pur, un poliuretano inodore, senza solvente, certificato per attese di vita utile di 25 anni secondo le linee guida europee ETAG005, della linea Kemper System.
Il sistema è inoltre certificato, secondo le severe direttive FLL tedesche, come resistente alle radici.
L'applicazione è stata realizzata dall'impresa PB Flachdachbau, un applicatore di lunga esperienza con i sistemi impermeabilizzanti Kemperol. I lavori si sono stati eseguiti, durante il periodo invernale, con temperature anche di -15°C.
Per poter comunque operare in queste condizioni estreme l'applicatore ha installato delle tende riscaldate.
Dopo aver preparato il supporto e le flange dei lucernai, è stato applicato il primer epossidico Kempertec® EP Primer e l'impermeabilizzante Kemperol® 2K Pur armato con un tessuto non tessuto in poliestere di 165 gr/m2 Kemperol® 165.
Le figure a seguire mostrano l'impermeabilizzazione accurata, con il Kemperol® 2K Pur, della superficie e dei risvolti verticali attorno ai basamenti dei lucernai.

 

 

 

 

 

 

 

 
Dopo l'impermeabilizzazione è stata posata la coibentazione, nelle immagini a seguire questa fase:


Si può apprezzare l'incredibile nuovo colpo d'occhio, offerto dallo Städel Museum, osservando la città dall'alto

Per maggiori informazioni visita il sito di Kemper System.