Cresce il mercato italiano delle macchine per costruzioni

03/08/2015 3451

 
Aumenta l'export. Unacea chiede un piano nazionale di contrasto sul dissesto idrogeologico
 
Nei primi sei mesi del 2015 sono stati immesse sul mercato 4.030 macchine per costruzioni, con una crescita del 29% rispetto a quanto rilevato nello stesso periodo dello scorso anno. Le vendite di macchine per il movimento terra sono state 3.871 (+25%), e 159 le macchine stradali (+308%). Positivo anche l’andamento delle esportazioni di settore che, tra gennaio e aprile, hanno registrato un +6%. Nel dettaglio, cresce l’export delle gru a torre (+30%), delle macchine stradali (+20%), delle macchine per il movimento terra (+7%) e delle macchine per la perforazione (+5%). Stabile l’export delle macchine per la preparazione degli inerti (+1%) mentre perdura la flessione per le macchine per il calcestruzzo (-4%). Positiva anche la dinamica delle importazioni che crescono del 36%. La bilancia commerciale, in avanzo di oltre 600 milioni di euro, si mantiene stabile rispetto allo stesso periodo del 2014.
“Nel primo semestre dell’anno assistiamo a un risultato importante” – commenta Paolo Venturi, presidente di Unacea – “in quanto è il segno che il mercato interno si sta risollevando, pur con tutte le difficoltà del caso. La congiuntura economica generale resta infatti incerta e, anche se la fiducia degli operatori sta moderatamente crescendo, occorre stimolare opportunamente questi primi segnali di ripresa. Unacea continua a sostenere l’esigenza di un piano nazionale di intervento sul dissesto idrogeologico, anche facendo ricorso ai fondi della Banca europea degli investimenti, così come fatto con il protocollo d’intesta firmato dal governo per l’edilizia scolastica, che va proprio nella direzione di un uso razionale degli strumenti di finanziamento dell’Unione”.
 
Nata nel 2010, Unacea è l’associazione di categoria aperta al contributo di tutte le aziende italiane di macchine per costruzioni. Attualmente ha un tasso di rappresentatività in termini di fatturato di oltre il 75% del valore dell’intera industria nazionale di macchine e attrezzature per il movimento terra e per il calcestruzzo. Unacea è socio del Cece, il Comitato europeo dei produttori di macchine per costruzioni che raggruppa le associazioni nazionali di 14 paesi in rappresentanza di circa 1.200 aziende, per un fatturato di circa 23 miliardi di euro e 130 mila persone impiegate direttamente.