Catania Living Lab: un laboratorio sperimentale per la valorizzazione dei beni culturali

07/08/2015 2102

È nato un nuovo centro di ricerca e comunicazione sui beni culturali: il Catania Living Lab di cultura e tecnologia, con sede nell’omonima città siciliana.
 
Laboratorio sperimentale nato sul modello dei living lab, il nuovo spazio è stato lanciato su iniziativa del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) come un polo “misto” di ricerca e comunicazione in cui parlare di cultura, tecnologia e innovazione.
Concepito come un “caffè della cultura”, il laboratorio punta a restituire una nuova visione del patrimonio culturale a un pubblico eterogeneo di specialisti, cittadini, turisti, società civile, stimolando la partecipazione attiva degli utenti e offrendo loro la possibilità di ottenere informazioni dettagliate e rigorose dal punto di vista scientifico sul tema del patrimonio culturale, con l’obiettivo di promuovere processi “percettivi” maggiormente coinvolgenti.
Il Catania Living Lab nasce nell’ambito dell’Istituto per i beni artistici e museali (IBAM) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), nei locali messi a disposizione dell’IBAM dal Comune di Catania attraverso un accordo operativo siglato tra le due Istituzioni. L’inaugurazione si è svolta di recente alla presenza del sindaco di Catania, Enzo Bianco, e del Presidente del CNR, Luigi Nicolais.
 
Fonte Consiglio Nazionale delle Ricerche