In fase di revisione la parte 9 della Norma 12390 che regola le prove sul calcestruzzo indurito

08/09/2015 4510


Il CEN/TC 51 è al lavoro per la revisione della norma ISO 12390 – parte 9 “Prove sul calcestruzzo indurito: resistenza ai cicli di gelo/disgelo”, che andrà a sostituire quella del 2006.

La specifica tecnica descrive il test del gelo-disgelo sia con acqua che con soluzione di cloruro di sodio. Può essere utilizzato sia per confrontare nuovi componenti o nuove composizioni di calcestruzzo rispetto a un componente noto o ad una composizione nota di calcestruzzo, sia per rivelare prestazioni adeguate all'ambiente locale o per valutare i risultati della prova rispetto ad alcuni valori numerici assoluti basati su esperienze locali.
L'estrapolazione dei risultati del test per valutare diversi calcestruzzi, cioè nuovi componenti o nuove composizioni di calcestruzzo, richiede una valutazione esperta.
NOTA _ In alcuni casi i metodi di prova potrebbero non essere adatti a testare calcestruzzi speciali come ad esempio calcestruzzo ad alta resistenza o calcestruzzo permeabile. In questi casi il risultato deve essere trattato con cautela. Inoltre questi test potrebbero non identificare gli aggregati che sono soggetti solo a occasionali ‘pop-out'. Non vi è alcuna correlazione certa tra i risultati ottenuti con tre metodi di prova. Tutti i test indicheranno chiaramente un buono o un pessimo comportamento, ma differiranno nella loro valutazione circa il comportamento marginale Ci sono due tipi di deterioramento del calcestruzzo quando si verifica un attacco di gelo-disgelo, danni strutturali interni e superficiali. I metodi di prova per danno strutturale interno sono descritti in una relazione del CEN Tecnico CEN / TR 15177 dal titolo "Verifica della resistenza di gelo-disgelo del calcestruzzo - danno strutturale interno".