La reintegrazione delle lacune urbane: indirizzi operativi e realizzazioni tra presente e passato

28/03/2014 633

La reintegrazione delle lacune urbane: indirizzi operativi e realizzazioni tra presente e passato

Venerdì 28 mar 2014

Pad. 4 - Sala Belriguardo

h 14.00 - 18.30

 

Le lacune dei tessuti urbani, siano esse provocate da eventi traumatici, siano esse il frutto di episodi urbani irrisolti, costituiscono un tema di grande interesse architettonico ed urbanistico.

La loro reintegrazione è in grado di suscitare, da sempre, aspre polemiche, puntualmente riemerse dopo i recenti episodi sismici. Il convegno intende mettere a confronto i diversi indirizzi metodologico-operativi, attraverso esempi del passato e del presente: dalla rinuncia a ricostruire, alla ricostruzione “com’era e dov’era”; dalla soluzione tipologica, al “compromesso figurativo”.

 

Coordina:

Riccardo Dalla Negra, LaboRA/Teknehub, Università di Ferrara

“La “risoluzione” delle lacune dei tessuti urbani tra presente e passato: indirizzi a confronto”

Riccardo Dalla Negra, Università degli studi di Ferrara

“Vuoti a rendere: lacune intenzionali nella città stratificata"

Claudio Varagnoli, Università degli studi di Chieti e Pescara

“Roma. Le ferite di via Giulia”

Francesco Giovanetti, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma Capitale

Michele Zampilli, Dipartimento di Architettura dell’Università Roma Tre

“Recuperare la serialità dei tessuti: il caso del Barrio de San Pablo a Saragozza”

Fernando e Josè Ignacio Aguerri Martinez, Aguerri Arquitectos,slp.

“Estonoesunsolar: l'integrazione delle lacune urbane come spazi di opportunitá.”

Patrizia Di Monte, Ignacio Grávalos, Escuela Técnica Superior de Arquitectura Zaragoza - USJ

“La ricostruzione dei tessuti urbani in Emilia dopo il terremoto: un primo bilancio”

Alfiero Moretti, Struttura Tecnica del Commissario Delegato Emilia - Romagna