Innovare e fare rete… per migliorarsi, crescere e competere in nuovi mercati

28/09/2015 2460

Scopri i nuovi strumenti innovativi che AMV ha realizzato in sinergia con il mondo produttivo e messo a disposizione dei progettisti. 

Tra le varie soluzioni la integrazione in MasterSaP di uno strumento di progettazione che consente il calcolo automatico delle TRAVI RETICOLARI MISTE, le semplificazioni nell’ambito della progettazione delle strutture in LEGNO, e per ultimo ma non per importanza le novità in campo di RINFORZI STRUTTURALI.

Ing. Nicola Pieri, Staff Tecnico AMV Software Company 

Innovare e fare rete: due azioni che viaggiano di pari passo, perché oggi giorno innovarsi quotidianamente è diventato indispensabile per restare sul mercato, e fare rete è uno degli strumenti che le aziende hanno per migliorarsi, crescere e competere in nuovi mercati oltre che in quelli esistenti.

La collaborazione offre un maggior vantaggio competitivo, facilita senza dubbio lo sviluppo di nuove idee e stimola nuovi progetti, come è successo per i software AMV.

AMV, in qualità di software house leader nel settore degli applicativi per l’ingegneria civile, sta portando avanti nel corso degli ultimi anni una serie di strumenti innovativi che consentono al progettista strutturale di affrontare con estrema facilità e con l’aiuto di un unico strumento il calcolo di opere che spaziano nei più svariati campi dell’ingegneria.

Da qualche anno è ormai disponibile, integrato in MasterSap, uno strumento di progettazione che consente il calcolo automatico delle travi reticolari miste, sfruttando il database di una delle più importanti ditte produttrici del settore. Solamente con un solutore avanzato come quello presente in MasterSap è possibile distinguere le due diverse situazioni progettuali (una prima, isostatica, in fase di costruzione, e una seconda, iperstatica, in corso di esercizio) e dimensionare correttamente le strutture per sfruttare i benefici consentiti da queste tecnologie. L’accesso diretto al database dei prodotti evita il progettista di optare per soluzioni non praticabili in fase costruttiva, e velocizza la produzione degli esecutivi, che è facilitata dall’invio automatico degli elaborati ottenuti con le verifiche di MasterSap. Questo strumento innovativo è già stato utilizzato con profitto in diverse applicazioni progettuali, e ha consentito ai tecnici un notevole risparmio nei tempi di progettazione, riducendo drasticamente anche le possibilità di errori o scelte progettuali poco efficienti. Perché innovare vuol dire risparmio di tempo e di costi.  

Un altro ambito progettuale in cui la sinergia con i produttori ha portato ad una grossa innovazione del software è stato quelle delle costruzioni in legno, un settore in cui la prefabbricazione la fa da padrone. Innanzitutto la possibilità di importare automaticamente gli elaborati prodotti da uno dei più importanti software CAD/CAM del mercato consente di evitare una doppia progettazione, architettonica e strutturale: dal progetto architettonico si passa direttamente al modello di calcolo, senza bisogno di rimodellare nulla, per un rapido e corretto controllo dimensionale prima di mandare l’opera in produzione: perché innovare vuol dire ottimizzare.

Altra sinergia strategica è stata quella con i produttori di pannelli a strati incrociati, i cosiddetti pannelli xlam. Un ricco database di pannelli dei maggiori produttori italiani ed europei (se ne contano ormai una decina) è stato inserito direttamente in MasterSap, in modo tale che il progettista possa recuperare gli elementi desiderati ed utilizzarli direttamente nel modello di calcolo tridimensionale, senza doverli cercare nei cataloghi o con il timore di usare spessori non commerciali: perché innovare in questo caso vuol dire trasmettere fiducia. 

Restando nel campo delle strutture in legno, l’ultima importante sinergia è stata stretta con il più importante produttore dei sistemi di fissaggio. Anche qui è diventato possibile accedere ai prodotti usati per i collegamenti direttamente da MasterSap: ogni giunzione viene automaticamente dimensionata, partendo dagli sforzi del modello FEM ed utilizzando uno degli ancoranti presenti nel catalogo. Quando innovare vuol dire automatizzare. 

Ma lo strumento in cui la ricerca e la simbiosi con il mondo produttivo ha dato forse i migliori risultati è stato quello dei rinforzi strutturali. Verifiche Rinforzi è un software nato di recente dall’esigenza di recuperare la gran parte del patrimonio edilizio italiano, realizzato quando ancora la normativa sismica non era così vincolante come lo è ora.

Tantissimi fabbricati, in condizioni precarie per la loro vetustà, danneggiati da eventi sismici o più semplicemente oggetto di progetti di ampliamento o di cambio di destinazione d’uso, necessitano di un’accurata progettazione per rispondere positivamente alle stringenti normative antisismiche. In questo settore la ricerca e le nuove tecnologie hanno fatto passi da gigante in maniera velocissima, mettendo sul mercato prodotti sperimentalmente efficienti ma spesso ancora privi di una certificazione normativa e di uno strumento di calcolo adeguato. A tale scopo è nato Verifiche Rinforzi, che si presta appunto ad aiutare i tecnici nella progettazione di adeguati rinforzi strutturali con le opportune e rigorose basi scientifiche. Sono state sviluppate tecniche di rinforzi strutturali in cemento armato, le classiche incamiciature, realizzate con cementi ordinari oppure con calcestruzzi ad alta resistenza, con fibre in acciaio che consentono un importante risparmio in termini di volume.

Oppure tecniche di rinforzo con fibre in materiali compositi, con incamiciature realizzate con profilati metallici o con maglie in acciaio ad alta resistenza. Anche in questo caso i maggiori produttori di fibre hanno dato libero accesso ai loro prodotti, che sono stati implementati nel database del software, mentre diverse produttori di calcestruzzi hanno potuto validare con Verifiche Rinforzi i loro dimensionamenti. Perché innovare vuol dire anche sostenere la ricerca.

Analoga attenzione è stata data alle costruzioni in muratura: anche qui Verifiche Rinforzi viene in aiuto, dimensionando correttamente gli interventi di rinforzo con maglie metalliche o fibre polimeriche applicate sulle strutture portanti. 

Ma il dimensionamento è nulla senza il confronto con i produttori, che conoscono pregi dei materiali e difetti delle tecniche costruttive, e sanno sempre consigliare l’intervento più efficace per ogni caso progettuale. Per questo AMV si fa anche portavoce di un servizio di formazione, mettendo in contatto (oltre al normale e quotidiano servizio di assistenza software) i professionisti con gli specialisti delle varie case produttrici, in occasione delle fiere di settore o in appositi workshop organizzati in tutta Italia. Perché innovazione vuol dire anche diffusione della conoscenza. 

Molto ricco è il calendario degli eventi in occasione del prossimo SAIE smart house, in cui saranno presenti, oltre ai tecnici AMV, anche gli esperti dei vari partner scientifici, che metteranno a disposizione il loro sapere illustrando l’efficacia dei loro prodotti. Per maggiori informazioni e partecipare agli eventi in programmazione è sufficiente cliccare qui. 

Unire idee e condividere conoscenze è quindi la chiave in grado di stimolare crescita e rinnovamento, perché fare rete consente una maggiore e reciproca capacità di innovazione, la possibilità di accesso a nuovi mercati, la crescita del relativo know how, e la fornitura di un servizio completo a 360°, con la possibilità del cliente finale di ridurre tempi e costi di progettazione, ed essere di conseguenza più competitivo sul mercato.

PER MAGGIORI INFO VAI AL LINK http://www.amv.it/

 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su