Nuova “luce” per il patrimonio architettonico del centro di Strasburgo

Platek Light firma il progetto della nuova illuminazione

Strasburgo è fin dallantichità crocevia dellEuropa continentale, come suggerisce il suo nome di origine tedesca "Strate Burgum" (città delle strade): città cosmopolita a metà strada tra le capitali Parigi e Praga.

 

Sede permanente del Parlamento europeo e della Commissione Europea per i diritti umani e residenza in passato di illustri personaggi come Gütenberg, Calvino, Goethe, De Lisle, Pasteur e molti altri, Strasburgo è una città dalla bellezza suggestiva, soprattutto grazie al suo centro storico, riconosciuto dall?UNESCO verso la fine degli anni Ottanta, Patrimonio dellUmanità

È proprio nel centro storico del capoluogo alsaziano che Platek Light commissionata dalla Comunità Urbana di Strasburgo - è intervenuta con importanti progetti di illuminazione che hanno interessato il patrimonio architettonico del cuore della città.

Platek Light ha, infatti, illuminato le maggiori opere che sorgono sulle rive dell?Ill - fiume che attraversa la città e il quartiere caratteristico Petite France - come il Barrage Vauban (o Grande Ecluse), costruito alla fine del Seicento e utilizzato come sistema difensivo della città, Pont Sainte Madeleine e Pont Saint-Martin, che fanno parte dellantico complesso di fortificazione dei Ponts des murs couverts, il Palais des Rohan, palazzo dei quattro vescovi della famiglia Rohan che nel XVIII secolo si sono succeduti nella diocesi di Strasburgo e lAncienne Douane.