SCUOLE: In partenza 7000 interventi per la verifica dello stato dei solai

29/09/2015 2207

Registrato alla Corte dei Conti il decreto per le indagini diagnostiche dei solai

In occasione della conferenza stampa sull’Anagrafe dell’Edilizia Scolastica, il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini, ha firmato il decreto di attuazione che dà il via a 7000 interventi per la verifica dello stato dei solai degli edifici scolastici. Il decreto è stato registrato alla Corte dei Conti il 24 settembre 2015 con n. 3930.

 Questa operazione, resa possibile grazie alla Legge 107/2015 “Buona Scuola”, si affianca con 40 milioni di euro agli interventi che già Province e Comuni attuano sui propri edifici scolastici.

SUDDIVISIONE DELLE RISORSE. Il decreto prevede un riparto delle risorse su base regionale e provinciale, in base al numero di edifici, alla popolazione scolastica e all’affollamento delle strutture, utilizzando sin da subito i dati resi disponibili dall’Anagrafe scolastica.

Come previsto dal decreto firmato dal Ministro, sono quattro i criteri individuati per la selezione degli interventi:

·         vetustà degli immobili, con particolare riferimento agli edifici costruiti prima del 1970;

·         quota di cofinanziamento;

·         indice di rischio sismico;

·         assenza di finanziamento negli ultimi 5 anni, per interventi strutturali o per indagini diagnostiche.

Entro il 15 ottobre 2015 sarà emanato il bando nazionale con procedura on-line per l’assegnazione delle risorse agli Enti locali che ne faranno richiesta.