4° IAGIG - Incontro Annuale dei Giovani Ingegneri Geotecnici

12/04/2014 1032

IAGIG (Incontro Annuale dei Giovani Ingegneri Geotecnici) è un'iniziativa dell’Associazione Geotecnica Italiana (AGI) che vuole promuovere tra i suoi Giovani Soci la discussione di argomenti di Ingegneria Geotecnica con riferimento alla pratica professionale ed alle innovazioni proposte dalla ricerca. L'iniziativa è stata pensata, quindi, per coinvolgere liberi professionisti, dipendenti di enti pubblici o di imprese, giovani imprenditori del settore, studenti di dottorato, dottori di ricerca, assegnisti e ricercatori. È questa un’opportunità unica in Italia di incontro e scambio di esperienze fra giovani tecnici coinvolti in prima linea su progetti nazionali e internazionali sotto diverse professionalità e punti di vista: in tutte le tre precedenti edizioni oltre 100 giovani geologi e ingegneri civili si sono incontrati ogni anno e confrontati su temi di attualissima rilevanza.

L’edizione 2014 si inserirà perfettamente in questo filone di collaborazione e crescita professionale, che fra giovani colleghi risulta ancora più facile, grazie anche alla scelta di una sede molto particolare e prestigiosa: L’Aquila, presso il Palazzeto dei Nobili in Piazza Santa Margherita 2. Gli effetti del sisma del 2009 sono ancora fortemente impressi nelle ferite che la città mostra al mondo intero come monito e insegnamento di quanto la buona tecnica possa aiutare la conservazione del prezioso patrimonio artistico e garantire la sicurezza delle persone.

È per questo che nella prima giornata di lavori congressuali, Venerdì 11 Aprile, una sessione sarà dedicata alla “Geotecnica Sismica”, mentre nel pomeriggio del Sabato 12 Aprile una visita tecnica guidata dall’Arch. Luciano Marchetti, già Vice Commissario delegato per la Tutela dei Beni Culturali, attraverserà il centro storico dell’Aquila evidenziando, fra gli effetti del recente terremoto, elementi salienti della revisione del Piano Regolatore, delle tecniche di restauro del patrimonio danneggiato e dei dispositivi antisismici in via di installazione.
Venerdì 11 Aprile, oltre ai saluti delle Istituzioni e degli Enti Patrocinanti (Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Regione, Provincia, Comune, INGV, Università dell’Aquila e Fondazione Fastigi), sono in programma gli interventi, come diretti promotori e sostenitori dell’evento, del Presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri Ing. Zambrano, del Presidente dell’Associazione Geotecnica Prof. Ing. Aversa e del Presidente dell’Ordine degli Ingegneri dell’Aquila Ing. Masciovecchio. L’Ing. Focaracci, Presidente di Fastigi, e il Prof. Karrer, già Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, contestualizzeranno le giornate di lavori e consentiranno di allargare il panorama anche oltre l’ambiente strettamente geotecnico.
L’incontro entrerà subito nel vivo dell’attualità professionale con la prima sessione, dedicata alle “Prestazioni delle Opere Geotecniche” e proseguirà con una lecture specialistica del Prof. Silvano Marchetti, concludendosi con la sessione dedicata alle “Indagini in sito e di laboratorio”, la cui rilevanza diventa sempre più importante per comprendere il reale comportamento dei suoli in cui e su cui l’intervento antropico va ad inserirsi, troppo spesso senza tener conto a sufficienza della storia pregressa dell’ammasso roccioso o del deposito alluvianale sotto esame.

La seconda giornata, Sabato 12 Aprile, andrà poi ad approfondire questioni anche squisitamente geotecniche con la sessione dedicata alla “Geotecnica ambientale” e affonterà temi importantissimi, soprattutto in una Nazione come l’Italia flagellata ogni anno da tanti problemi legati al dissesto idrogelogico: giovani professionisti e ricercatori affonderanno dunque le loro presentazioni nel cuore pulsante della geotecnica durante le sessioni di “Stabilità dei Pendii” e di “Aspetti costruttivi e Tecnologici”, fornendo indicazioni progettuali e costruttive innovative in grado di migliorare la qualità delle opere e degli interventi eseguiti.
I partecipanti al IV IAGIG saranno dunque coinvolti in modo da assistere attivamente alla presentazione, in forma orale e poster, di quasi 40 contributi, selezionati fra quelli ricevuti, la cui pubblicazione avverrà in forma cartacea su un numero speciale della rivista dell’Ordine degli Ingegneri dell’Aquila ed in forma digitale sui siti dell’AGI e dello IAGIG. I migliori, come già avvenuto in passato, verranno poi approfonditi sulla rivista on-line Ingenio. L’alto livello scientifico è quest’anno garantito anche dal coinvolgimento dei 10 membri nel Comitato Tecnico, selezionati fra gli iscritti a vari Ordini degli Ingegneri in rappresentanza di tutta l’Italia e, sebbene “giovani”, particolarmente distintisi in ambito professionale ed accademico.

Grazie al sostegno degli enti patrocinanti e delle personalità invitate, anche quest’anno, il Comitato Organizzatore, costituito dall’Ing. Gaspari, dal Prof. Cuomo, dall’Ing. Amoroso e dalla Dott.ssa Badia, è riuscito a garantire che la partecipazione sia completamente gratuita tanto al convegno quanto alla visita tecnica. È questo uno degli obiettivi principali che ci si è posti in fase organizzativa, al fine di garantire la presenza massiccia dei giovani, anche di quelli ancora impegnati negli studi universitari, al fine di trarre sempre nuove energie e fornire un’opportunità di orientamento a chi si affacci al mondo del lavoro.

Questa missione è stata riconosciuta anche dalla International Tunnelling Association, attraverso la Fondazione ITACET, organizzazione no-profit che si occupa attivamente della formazione continua nel mondo degli scavi in sotterraneo. Grazie al riconosciuto impegno pluriennale di coinvolgere i giovani interessati nelle materie geotecniche in incontri che riescono ad essere particolarmente formativi grazie alla impostazione fortemente comunicativa della loro struttura, l’ITA-AITES ha riconsociuto allo IAGIG la dignità di membro n.° 33 del “Committee on Underground Space of the International Tunnelling and Underground Space Association”.
Un altro importante riconoscimento, che evidenzia la qualità dei lavori presentati nelle prime quattro edizioni dello IAGIG, è quello dei crediti formativi previsti dalla normativa vigente in Italia sull’aggiornamento professionale conseguente il Decreto 137 del 2012 e la Circolare n. 302 (13/12/2013) del CNI: i 5 CFP (Crediti Formativi Professionali) riconosciuti dal Consiglio Nazionale degli Ingegneri attraverso l’Ordine degli Ingegneri dell’Aquila sono certamente un segno dell’attenzione con cui le istituzioni del mondo prefessionale guardano la crescita di questo evento e dell’ormai conclamato livello di qualità offerto dagli incontri dei giovani ingegneri geotecnici.
In un mondo che sembra tenere le nuove generazioni ai margini e crea spesso conflittualità fra realtà consolidate e spinte innovative, il campo della geotecnica offre forse uno dei più lampanti esempi di come l’esperienza non possa fare a meno dell’innovazione e viceversa: IAGIG è la testimonianza attuale dello spazio sempre maggiore che i giovani riescono a conquistarsi in un settore sempre più in rapida evoluzione, ma che affonda le sue radici nel passato e da queste deve continuare a trarre costante nutrimento.

Ing. Giuseppe M. Gaspari
Comitato Organizzatore IV IAGIG

PROGRAMMA

Venerdì 11 Aprile (15:00 - 19:00)

Saluti ed introduzione (30 minuti)
Rappresentanti delle Istituzioni patrocinanti (Ministero, Regione, Provincia, Comune)
Presidente del Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Ingegneri
Ing. Armando Zambrano
Presidente dell’Associazione Geotecnica Italiana (AGI)
Prof. Stefano Aversa
Presidente dell'Ordine degli Ingegneri dell'Aquila
Ing. Elio Masciovecchio
Direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile-Architettura, Ambientale (Universita' dell'Aquila)
Prof. Ing. Dante Galeota
Presidente Fondazione Fastigi
Ing. Alessandro Focaracci
Comitato Organizzatore IAGIG
Ing. Giuseppe M. Gaspari

Sessione 1 “Prestazioni delle opere geotecniche” (15:30 - 16:30)
Coffee break e presentazione dei lavori POSTER - sessione A (16:30 - 17:00)
Lecture specialistica (20 minuti)
Prof. Ing. Silvano Marchetti
Sessione 2 “Geotecnica sismica” (17:20 - 18:00)
Sessione 3 “Indagini in sito e di laboratorio” (18:20 - 19:00)

Sabato 12 Aprile (9:00 - 13:00)

Sessione 4 “Aspetti costruttivi e tecnologici” (9:00 - 10:30)
Coffee break e presentazione dei lavori POSTER - sessione B (10:30 - 11:00)
Introduzione alla visita tecnica del pomeriggio (30 minuti)
Arch. Luciano Marchetti (gia' Vice Commissario delegato per la Tutela dei Beni Culturali)
Prof. Arch. Francesco Karrer (gia' Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici)

Sessione 5 “Stabilità dei pendii” (11:30 - 12:15)
Sessione 6 “Geotecnica ambientale” (12:15 - 13:00)

Pausa pranzo libera (13:00 - 14:00)
Visita tecnica guidata al centro storico terremotato dell'Aquila (14:00 - 16:00) solo per chi si sia registrato secondo indicazioni del sito http://www.iagig.unisa.it/


Organizzazione:
AGI – Comitato Organizzatore IAGIG
Ordine Ingegneri L’Aquila – Commissione Giovani

Scarica il programma dell'evento