IDROGEO: al SAIE un programma di eventi dedicati al Dissesto idrogeologico

10/10/2015 5886

Il tema del dissesto idrogeologico è un tema complesso, soprattutto in un Paese come è l’Italia, geologicamente instabile, attraversato da catene montuose e colline, con una rilevante esposizione al mare, e purtroppo sottoposto a un’attività edificatoria spesso fuori controllo o mal programmata. Tutto ciò con l’aggravante di un clima che tende alla tropicalizzazione.

Come affrontare un problema così vasto, dove non sempre vi sono le risorse disponibili per realizzare gli interventi necessari, e quando ci sono non sempre si riesce a impiegarle, e quando si riescono a impiegare poi accade che chiusa una falla se ne apre un’altra, perché il controllo totale non è possibile ?

Il Governo ha affrontato l'emergenza creando una struttura di missione, con l’obiettivo che grazie a una regia centrale con poteri straordinari si riesca almeno a utilizzare le risorse disponibili. Ma qualunque sia la struttura di missione, il problema del dissesto non potrà essere risolto se non vi sarà un coinvolgimento trasversale di tutti coloro che sono presenti sul territorio: che fa le norme tecniche ed amministrative, le professioni, le industrie, ma anche il singolo cittadino.

SAIE, che da 50 anni rappresenta a pieno titolo l’evoluzione delle costruzioni in Italia, ha voluto impegnarsi in modo diretto su questo tema mettendosi a disposizione della Struttura di Missione, e dei soggetti che si occupano di questa materia: i Consigli Nazionali degli Ingegneri e dei Geologi, e l’Associazione Geotecnica Italiana.

Su un idea condivisa dal Presidente dei Geologi, Gianvito Graziano, il DG di Officine Maccaferri Giovanni Francia, la direzione di SAIE, Bruno Zavaglia e Dari Andrea, nasce così SAIE #IDROGEO, un’area informativa ed espositiva dedicata al tema del recupero e messa in sicurezza del territorio dal punto di vista idrogeologico. L'obiettivo è quello di creare un appuntamento annuale dedicato a questo tema prioritario per il nostro Paese, che merita quindi un rinnovato approfondimento.
 
L'edizione 2015, focalizzata sul tema del territorio urbano, è caratterizzata da diversi eventi, tra cui spicca il convegno nazionale realizzato il 16 ottobre mattina in collaborazione con la missione di #italiasicura:
Le LINEA GUIDA e le RISORSE di #ITALIAsicura - Un nuovo approccio per il controllo e la prevenzione degli eventi calamitosi del territorio nazionale.
con la presenza del Capo Missione, della Protezione Civile, del Consiglio Sup.LL.PP., della Rete delle Professioni. Invitato il rappresentante del Governo a trarre le conclusioni.

LINK al PROGRAMMA

Oltre a questo evento, nell’Area #IDROGEO

- un Corso dedicato all’approfondimento dell’uso dei Geotessili in edilizia
    Impiego sostenibile dei geosintetici nelle costruzioni
    Organizzato da SAIE e AGI-IGS

- un seminario organizzato dal Consiglio Nazionale dei Geologi
    Il ruolo dei Geologi nella progettazione geologica e geotecnica

- un seminario organizzato dal Consiglio Nazionale degli Ingegneri
    La messa in sicurezza del territorio urbano: il ruolo degli ingegneri e della geotecnica Studi ed interventi

- un seminario organizzato dalla Università Federico II di Napoli con alcuni partner industriali e tecnologici
    Strumenti e Tecnologie per la gestione del Rischio delle Infrastrutture di Trasporto

Tutto questo al SAIE di Bologna
dal 14 al 17 ottobre, nel Padiglione 26.
   
————————————————————————————————————

Le LINEA GUIDA e le RISORSE di #ITALIAsicura
Nuovo approccio per il controllo e la prevenzione degli eventi calamitosi del territorio nazionale.

Organizzato da SAIE SMART HOUSE con il patrocinio di #ITALIAsicura
SAIE - Area #Idrogeo - Padiglione 26
Venerdì, 16 ottobre 2015

Programma

Mappa di un Paese che frana
Mauro Grassi, Italiasicura coordinatore della struttura di missione

Le linee guida per la progettazione
Gian Vito Graziano, Italiasicura consulente della struttura di missione
Tavola rotonda

Massimo Sessa, Consiglio Superiore dei LLPP
Giovanni Menduni, Politecnico di MILANO
Armando Zambrano, Rete delle professioni tecniche
Fabrizio Curcio, Capo Dipartimento Protezione Civile (**)
Gino Romiti, Loccioni industria
Dimitri Dello Buono,CNR, Progetto MITO

Conclusioni
Barbara Degani, Sottosegretario del Ministero dell’Ambiente *

Modera
Giuseppe Latour, Edilizia e Territorio – Sole 24 Ore