SGQ aziendale: pubblicata la nuova Norma ISO 9001

 
Pubblicata la nuova edizione della ISO 9001 che sostituisce quella del 2008, anche se viene previsto un periodo transitorio di tre anni nel quale potranno esistere ancora certificati riferiti alla vecchia edizione.

In contemporanea con la nuova ISO 14001 anche la certificazione dei Sistemi di gestione della qualità aziendale è stata revisionata: è stata infatti pubblicata dall’UNI la versione 2015 della norma ISO 9001.
Come per la ISO 14001 anche per la ISO 9001:2015 sarà previsto un periodo transitorio per l’adeguamento di tre anni, per cui fino all’autunno 2018 potranno esistere certificati attivi riferiti alle vecchie norme. A partire dalla fine del transitorio invece tutti i certificati emessi per la prima volta o rinnovati dovranno essere riferiti alle edizioni 2015 delle norme.
La nuova norma ISO 9001 introduce diverse novità per le aziende come il “risk oriented thinking”. Con questo termine si intende la valutazione dei rischi connessi alle attività svolte, legati alle caratteristiche del prodotto e agli impatti ambientali.
L’importanza data al concetto di rischio è complementare a una minore prescrittività formale della nuova norma rispetto all'edizione attuale (ad es. non è più prevista la redazione di uno specifico documento denominato “manuale della qualita'”) e al conseguente allargamento dei margini di libertà concessi all'organizzazione nel definire il proprio Sistema Qualità e nell'assumere le decisioni correlate alla sua applicazione.
Per il sistema di gestione qualità ISO 9001 comunque il concetto di analisi dei rischi è relativamente nuovo e le modalità di applicazione dovranno essere chiarite ed approfondite.
Per questo motivo Accredia (l’unico organismo nazionale autorizzato dallo Stato a svolgere attività di accreditamento) ha reso disponibile sul proprio sito www.accredia.it la guida internazionale per supportare tutte le parti interessate nel processo di transizione dalla norma ISO 9001:2008 alla nuova edizione dello standard.