Analisi di filtrazione e di stabilità di versanti con Paratie Plus 2014

Da più di vent’anni il motore non lineare Paratie consente lo studio di opere di sostegno flessibili, prevedendo un’ampia gamma di situazioni gestibili ed analizzabili. La moderna interfaccia permette un utilizzo facile e veloce delle innumerevoli funzionalità, grazie all’avanzata interattività degli oggetti.

Con la nuova versione 2014 è anche possibile eseguire analisi di filtrazione stazionarie grazie al modulo SEEPAGE.

Il modulo Seepage consente una analisi di tipo FEM 2D, che sfrutta le potenzialità dello storico motore Xfinest (già solutore di altri pre-post processori leader da anni nel campo dell’ingegneria strutturale). Il programma offre un meshatore completamente automatico, in grado di recepire anche la più complessa delle stratigrafie, con la presenza dell’opera di sostegno, la disomogeneità e l’anisotropia della permeabilità, le condizioni al contorno (definite o indefinite, in cui la falda non è nota a priori) e l’eventuale presenza di punti di emungimento (pozzi o trincee drenanti).



Il solutore Xfinest del Seepage è in grado di studiare moti confinati e moti non confinati, riuscendo a calcolare iterativamente la superficie piezometrica risultante.

Il modulo Seepage è inoltre completamente integrato con le possibilità di analisi offerte da Paratie Plus:
• Il modulo Seepage fornisce il regime di pressioni da fornire in input per l’analisi non lineare dell’opera di sostegno.
• Il modulo Seepage fornisce le sottospinte idrauliche al modulo VSP per l’analisi all’equilibrio limite di stabilità dei versanti.

Tra i risultati disponibili ci sono le curve di iso-pressione e di iso-pressione in eccesso, i cui valori sono proporzionali alla perdita di altezza piezometrica, ed infine i vettori di flusso.
Un altro utile strumento è il cosiddetto Flow Inspector, con cui l’Utente può calcolare il flusso che attraversa una frontiera permeabile, come ad esempio il flusso captato da un pozzo o da una trincea.



La completa compatibilità tra i tre diversi tipi di analisi disponibili in Paratie Plus 2014 permette di analizzare la filtrazione in ogni fase, i cui risultati vengono recepiti sia dal motore PARATIE sia dall’analisi VSP di stabilità.

Nell’immagine seguente vengono mostrati: la superficie piezometrica calcolata, il regime di pressioni applicato sulla parete ed infine le superfici di scivolamento. Per queste ultime vengono, in particolare, rappresentate le condizioni al contorno, stabilite dall’Utente, intese come due intervalli in cui la superficie critica “entra” ed “esce”; la superficie critica è evidenziata in rosso; si intravede inoltre la discretizzazione in conci.



Risultano, a questo punto, evidenti le potenzialità offerte da un’analisi avanzata come quella del Seepage, tuttavia gestita con una interfaccia consolidata, facilmente fruibile da parte dell’Utente e i cui risultati sono agevolmente accessibili e fortemente personalizzabili.

Seepage e VSP, di fatto, ampliano notevolmente i campi di applicabilità del software Paratie Plus 2014, aggiungendo importanti caratteristiche per analisi di stabilità e idrauliche, tema quanto mai attuale per il territorio italiano oggi. Con un unico strumento, l’Utilizzatore può dimensionare e progettare l’opera di sostegno, verificare la stabilità di eventuali versanti a monte dell’opera stessa e monitorare il regime di filtrazione che si instaura al variare delle condizioni al contorno idrauliche.

MAGGIORI INFO SU http://www.harpaceas.it/paratie-plus/