Pavimentazioni strutturali per magazzini autoportanti

10/12/2015 4602

I magazzini autoportanti sono sistemi di scaffalature metalliche sviluppate in altezza che sostengono i tamponamenti e la copertura, e rappresentano una delle più risposte più innovative per la logistica intensiva ed automatizzata.

Queste scaffalature metalliche, vere e proprie strutture, consentono un’elevata capacità di immagazzinamento delle merci pur in un contesto di ridotta superficie utile.
Per realizzare questi magazzini non occorre costruire alcun involucro in calcestruzzo prefabbricato: gli stessi montanti verticali delle scaffalature, dotati di opportune controventature, svolgono la funzione portante delle pareti di tamponamento e della copertura, in genere costituite da pannelli metallici coibentati (con lana di vetro o poliuretano espanso).

Un magazzino autoportante richiede un’opportuna progettazione della piastra in calcestruzzo su cui graverà. Questa piastra dovrà avere la duplice funzione di platea strutturale, dimensionata per resistere alle forze trasmesse dalla struttura sovrastante (carico proprio, vento, neve, sisma), e di pavimentazione, adatta all’intensa attività di movimentazione del magazzino.

Bisogna inoltre considerare che l’esecuzione di questa pavimentazione avviene completamente all’aperto e quindi è fortemente influenzata dalle condizioni atmosferiche. Per questo è di particolare importanza valutare il periodo di esecuzione.

Forte del suo team internazionale di ingegneri specializzati, Bekaert ha messo a punto uno specifico sistema di progettazione di queste platee. La progettazione, conforme agli Eurocodici e a consolidati criteri internazionali, prevede principalmente l’impiego di fibre metalliche Dramix® ad alte prestazioni (Rapporto L/d = 80) e solo in alcuni casi in abbinamento a reti metalliche localizzate, per esempio lungo i bordi o a rinforzo delle riprese di getto.
In pochi anni Bekaert può vantare circa un centinaio di progetti realizzati con successo in tutta Europa.

Ecco una valida realizzazione eseguita nel 2008 a Origgio (VA) per una importante società di distribuzione di prodotti medicali.
Il magazzino autoportante occupa una superficie di 8.000 mq e si sviluppa per un’altezza di oltre 25 metri. Il progetto originario della platea prevedeva uno spessore di 70 cm di calcestruzzo armato con 4 livelli di barre passanti Φ20 a passo molto fitto. Questa soluzione era molto onerosa sia in termini economici sia esecutivi.
Bekaert ha proposto al progettista il nuovo dimensionamento, sfruttando l’elevata capacità di carico di un calcestruzzo armato con fibre d’acciaio Dramix® RC-80/60-BN.
La nuova proposta, subito adottata dal progettista, prevede un primo getto su massicciata di calcestruzzo di 40 cm armato con una rete metallica Φ8 200x200, ed un getto successivo di 30 cm di solo calcestruzzo fibrorinforzato.
Il secondo strato di calcestruzzo è stato additivato con queste fibre metalliche direttamente all’impianto di betonaggio. La miscelazione e la distribuzione omogenea di queste fibre è risultata ottima nonostante l’alto dosaggio (40 kg/mc), perché sono fornite in speciali placchette idrosolubili.
Considerata l’elevata capacità di contrastare gli sforzi interni di queste fibre, non è stato necessario eseguire giunti di contrazione (tagli a 1/3 dello spessore in genere 400x400 cm), ma solo quattro giunti di costruzione opportunamente dimensionati.
Questo aspetto ha ulteriormente convinto il progettista ed il committente dei vantaggi nell’utilizzare le fibre Dramix®.
Gli altri benefici di questa soluzione sono stati evidenti in fase di montaggio: l’assenza di barre metalliche all’estradosso ha consentito ai montatori la massima libertà di fissaggio delle piastre metalliche dei montanti. In più, in calcestruzzo fibrorinforzato risulta più coeso e tenace, migliorando ulteriormente la tenuta dei fissaggi meccanici.

Grazie ai vantaggi tecnici ed economici di questa soluzione, e forte dell’esperienza maturata in ambito internazionale, Bekaert si pone ancora una volta all’avanguardia nel campo delle strutture in calcestruzzo.
Per ulteriori approfondimenti, visita il sito:www.bekaert.com/building